Premier League, risultati 20 dicembre: goleada Manchester United, Leeds ko

Premier League, il Manchester United dilaga contro il Leeds e sale al terzo posto. Scavalca anche il Tottenham, battuto in casa dal Leicester

Dilaga il Manchester United, che stende 6-2 il Leeds e sale al terzo posto in Premier League a 26 punti come l’Everton. E’ la prima volta che una squadra allenata da Marcelo Bielsa incassa sei reti in una partita dal 1992, da quando il suo Newells Old Boys perse contro il San Lorenzo in Copa Libertadores.

Scott McTominay fa la storia diventando il primo giocatore dal 1992, da quando esiste la Premier League nella forma e con la denominazione attuale, a segnare una doppietta nei primi tre minuti di una partita. Bruno Fernandes Victor Lindelof portano lo United avanti di quattro gol al 37′.

Prima dell’intervallo accorcia Liam Cooper, ma nel secondo tempo i Red Devils non si fermano. Il pokerissimo porta la firma di Daniel James, alla prima rete dall’agosto 2019, che anticipa il rigore di Fernandes. Non consola il Leeds il gol del 2-6 di Stuart Dallas.

Leggi anche – Caso Suarez, la Juventus risponde all’attaccante: il motivo del mancato acquisto

Premier League, Tottenham ancora ko. Mourinho: “Partita strana”

Tottenham ancora ko. Mourinho: "Partita strana"
Premier League, Tottenham ancora ko. Mourinho: “Partita strana”

Il Leicester City sale al secondo posto grazie al 2-0 in casa del Tottenham di Mourinho che scivola quarto dopo la seconda sconfitta consecutiva. “Non abbiamo giocato bene, ma è stata una partita strana. Credo che il loro portiere non abbia fatto nemmeno una parata” ha detto lo Special One.

Decisivo il gol di Jamie Vardy, che ha segnato 19 gol nelle ultime 19 trasferte in Premier League. Il bomber dei Foxes ha firmato il vantaggio su rigore al quarto minuto di recupero del primo tempo. Poi nella ripresa, dopo una rete annullata per fuorigioco a James Maddison, ha provocato con un colpo di testa l’autorete di Alderweireld.

Il Leicester, che resta davanti all’Everton, torna così a vincere in casa del Tottenham per la prima volta dalla stagione 2015-16, l’anno del titolo vinto con Ranieri in panchina.