De Bruyne, il rinnovo si complica: rifiutata l’offerta del Manchester City

Kevin De Bruyne avrebbe rifiutato la prima offerta di rinnovo del Manchester City: c’è ancora distanza sul nuovo ingaggio.

Ieri è stato il migliore in campo contro il Chelsea, con la fascia di capitano al braccio, ma il futuro di De Bruyne al Manchester City è tutt’altro che scontato. I Citizens, nonostante il suo contratto scada a giugno 2023, vogliono blindarlo a tutti i costi per evitare brutte sorprese. Una trattativa per il rinnovo iniziata con largo anticipo che, secondo la fonte belga “Het Laatste Nieuws”, è ancora molto distante dalla fumata bianca.

Gli agenti del giocatore avrebbe già ricevuto ma rimandato al mittente la prima offerta di prolungamento, facendo un po’ agitare le acque. La situazione sembra ancora sotto controllo, ma nei prossimi mesi si cercherà di arrivare a un accordo altrimenti non sono esclusi colpi di scena. Le pretendenti certamente non mancano e non sarebbe complicato trovare una nuova sistemazione, anche se il City è pronto a fare resistenza e preparare un rilancio.

Ti potrebbe anche interessare – Premier League, Manchester City show: che lezione al Chelsea

Manchester City, De Bruyne chiede uno stipendio più alto: futuro in bilico

De Bruyne Manchester City
De Bruyne Manchester City (Getty Images)

Il nodo principale sarebbe legato proprio al nuovo ingaggio che dovrebbe percepire De Bruyne, attualmente pagato 20 milioni di euro lordi a stagione. Una cifra che, sebbene sia già molto alta, si cercherà di aumentare con l’eventuale rinnovo come succede quasi sempre in questi casi. Al momento la proposta economica del Manchester City non ha soddisfatto l’entourage del centrocampista belga che si aspetta un assegno più ricco di quello presentato.

Il primo tentativo non è andato a buon fine, si è consumato subito con un secco rifiuto e le parti si aggiorneranno sicuramente più avanti. Oggi non c’è l’accordo per spostare ancora più avanti l’attuale scadenza del suo contratto che sarà un argomento molto caldo fino alla prossima estate. C’è tempo per convincere il classe ’91 a legarsi quasi a vita ai Citizens, ma la situazione è ancora in bilico.

SEGUI LE VIDEONEWS DI CALCIOTODAY.IT 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *