Giroud alla Juventus, non è finita: ecco perchè si può ancora fare

Giroud alla Juventus: un sogno non ancora del tutto tramontato. La trattativa è in salita, ma l’affare parrebbe essere tutt’altro che chiuso. Qualora non dovesse arrivare l’intesa, sono già pronte le alternative.

“Giroud ci potrebbe anche servire”. Le parole di Andrea Pirlo a fine gara dopo la vittoria contro l’Udinese, forse, sono ancor più determinanti del risultato maturato in campo perché fanno emergere delle criticità che, nonostante tutto, devono essere ancora risolte. Serve un vice-Morata perché quando manca lo spagnolo i bianconeri sono meno incisivi. Non esclusivamente in attacco, dove Ronaldo si fa trovare sempre pronto, ma proprio in quelle zone di campo che l’attaccante fa sue. Una personalità duttile in avanti, che sia in grado di spaziare e dare continuità alla manovra offensiva.

Il nome di Giroud, come testimoniano le affermazioni di Pirlo dopo la vittoria interna all’Allianz Stadium, è quello più gettonato: il francese vorrebbe giocare con continuità. Quella che fino ad oggi non è riuscita ad avere con i Blues e intende ottenere per poter arrivare a vivere il prossimo Europeo, l’ultimo della sua carriera, da protagonista. L’attaccante, quindi, sembrerebbe essere determinato a rimanere a Londra ma se non dovesse trovare una quadra a Stamford Bridge, potrebbe anche cambiare aria. In queste frizioni spera la Juventus, complice anche il possibile esonero di Lampard che però rischierebbe anche di rimettere tutto in discussione perché con una nuova guida tecnica il centravanti potrebbe riguadagnare consenso nelle gerarchie del Chelsea.

Leggi anche – Giroud alla Juventus, Pirlo si espone: “Ci potrebbe anche servire”

Calciomercato Juventus, da Giroud a Pellè

Giroud alla Juventus, non tutto è perduto (Getty Images)
Giroud alla Juventus, non tutto è perduto (Getty Images)

La Juventus ha fatto dei sondaggi con gli inglesi, ci hanno provato anche Inter e Lazio l’estate scorsa, ma nei fatti ancora è tutto da stabilire. Se si dovesse raggiungere un accordo tra i due club per Giroud sarà esclusivamente per una cessione a titolo definitivo poiché i Blues non amano – specialmente in questo frangente – avere sospesi di alcun tipo: qualora si dovesse chiudere un capitolo, sarà fatto in maniera netta.

Per far sì che questo avvenga, il centravanti in primis e poi il club dovranno essere convinti a dovere dalla Vecchia Signora che, per far capitolare l’attaccante, dovrebbe essere pronta a fornire garanzie sul progetto tecnico al 34enne di Chambéry. La trattativa si presenta in salita, ma l’affare non sembrerebbe del tutto chiuso. Dall’alto della sua esperienza, la Juventus intanto continua a vagliare altnernative. A partire da Graziano Pellè, liberatosi recentemente dallo Shandong,  passando per Pavoletti, Llorente e Quagliarella. Non più giovanissimi ma sempre in grado di fare la differenza.

Dunque, una lista di nomi per un solo grande obiettivo: regalare a Pirlo una punta di esperienza. Solo l’andamento delle squadre e del calciomercato ci potrà dire chi tra questi vestirà la maglia bianconera. Intanto, non resta che attendere, nella speranza che il sogno si avveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *