Milan-Juventus, Pioli: “Ho rimproverato Ibrahimovic per Tik Tok”

Domani sera alle ore 20:45 Milan-Juventus sarà il grande big match della 16esima giornata di Serie A. Alla vigilia della sfida Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa, affrontando vari temi

Il Milan domani è impegnato nel big match contro la Juventus. Sarà una gara fondamentale per i rossoneri, che non vogliono perdere la testa della classifico. A San Siro gli uomini di Stefano Pioli sono a caccia dei tre punti per tenere distante l’Inter, che insegue ad una lunghezza. Alla vigilia della gara ha parlato il tecnico emiliano, presentando la sfida imminente.

Queste le sue parole: “Mi aspetto un Juventus in crescita, che ha iniziato un nuovo percorso. Rimane una squadra forte, ben messa in campo e difficile da battere. Ha molti punti di forza e sarà una gara da affrontare con lucidità sotto tanti punti di vista. Affronterà comunque un Milan forte. Abbiamo sempre dei piccoli obiettivi e quello di domani è vincere”.

GARA STORICA – “Milan-Juventus rimane una grande partita, lo dice la storia e il blasone. Stiamo solamente alla 15esima giornata: la nostra è una maratona e non possiamo fare scatti, ma dobbiamo pensare ad ampio raggio. Domani le difficoltà saranno maggiori del solito, viste le qualità dell’avversario. Abbiamo un avversario che da anni è forte e ha un organico collaudato. La Juventus più forte è quella di domani. La partita del campionato scorso vinta per 4 a 2 va presa come esempio. Si deve far capire alla squadra che le gare non finiscono mai: eravamo sotto 2 a 0 e nessuno credeva in una rimonta”.

Leggi anche – Ibrahimovic salta Milan-Juventus: lo svedese non recupera dall’infortunio

Milan-Juventus, Pioli parla delle ambizioni del club

Milan-Juventus, Pioli alla vigilia (Getty Images)
Milan-Juventus, Pioli alla vigilia (Getty Images)

SUI SINGOLI – “Ho rimproverato Ibrahimovic per le immagini messe su Tik Tok, perché dopo quelle immagini mi avete tempestato di domande circa la sua condizione. Sta meglio e sta lavorando bene, ma domani non ci sarà. Leao? Con ragazzi così giovani e talentuosi c’è bisogno di capire al meglio le proprie condizioni in campo e il giusto ruolo. A Krunic chiedo di curare quei particolari che in una gara come quella di domani possono fare la differenza”.

CLASSIFICA – “Rispetto alla stessa giornata dello scorso anno abbiamo fatto 17 punti in più. E’ chiaro che il nostro livello è cambiato e questo ci dice che la strada percorsa è quella giusta. Partita decisiva? Non è giusto dirlo ora, ancora è troppo presto. La classifica ora non conta, troppo presto pensare a questo”.

NUOVO PIOLI – “La cosa che mi gratifica è il riconoscimento del club nei confronti del mio lavoro. E anche la credibilità che i miei giocatori hanno nei miei confronti. Questo mi dà più motivazioni per dare il meglio e tirare fuori il meglio dai miei giocatori. Passato alla Juventus? Ero arrivato in bianconero che avevo 18 anni, ero un ragazzo con poca esperienza. Sono arrivato in un grande spogliatoio di grandi uomini, da cui ne sono uscito molto più adulto e cresciuto dal punto di vista professionale”.

OBIETTIVO VINCERE – “Se approcci per pensare che il pareggio sia il risultato migliore, allora quella è la strada verso la sconfitta. Ci prepariamo per vincere le partite e così sarà anche domani. Sono contento a fine partita se i ragazzi avranno dato il massimo, senza recriminazioni”.

MILAN FORTE – “Sino ad oggi nessuno è stato più forte di noi, lo dicono i risultati. Questo però non toglie che partita dopo partita dobbiamo continuare a dimostrarlo. I nostri concorrenti sono fortissimi e in Italia il livello è molto alto. Dobbiamo continuare con questa intensità e qualità: sono gli ingredienti vincenti”.

MERCATO – “La società è qui presente tutti i giorni e i nostri confronti sono continui. Il mercato è appena iniziato e i dirigenti sono pronti per cogliere le giuste opportunità. Non abbiamo messo nessuno sul mercato, nemmeno Conti. E’ un giocatore forte, anche se al momento le gerarchie sono un po’ cambiate. Ma stanno tutti bene e sono tutti pronti”.

GUARDA I VIDEO DI CALCIOTODAY.IT

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *