Milan-Juventus, parla Del Piero: “Finalmente tornati ai loro livelli”

Alessandro Del Piero, ex capitano bianconero, ha raccontato il suo punto di vista sul match che vedrà protagoniste questa sera Milan e Juventus: Alex ha svelato anche un particolare retroscena della sua carriera. 

Questa sera andrà in scena la sfida scudetto. Milan e Juventus si affrontano alla 16.a giornata di campionato, ma vivono due momenti totalmente diversi. I rossoneri sono primi in classifica e stanno proponendo un grande calcio. I bianconeri, invece, hanno chiuso il 2020 con tante incertezze. L’unica vera stella che brilla è Cristiano Ronaldo, un punto di riferimento per i compagni e per l’allenatore.

Alessandro Del Piero, ex capitano della Juventus, ha raccontato i suoi ricordi in merito a questo match. E’ una delle partite più attese della stagione, nonché quella tra i club italiani con più trofei in bacheca.

Potrebbe interessarti anche >>> Milan-Juventus, rossoneri in emergenza: le possibili mosse di Pioli

Del Piero: “Il Milan mi voleva, scelsi la Juventus”

Juventus, la delusione di Del Piero, le domande di Sarri
Milan-Juventus, parla Del Piero: “Finalmente tornati ai loro livelli”

Alessandro Del Piero, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato: “Il Milan è stata una squadra di riferimento della mia adolescenza. Dalla squadra di Sacchi a quella di Capello che dominò in tutta Europa. Nella mia carriera – dice Alex – ho affrontato più volte questa squadra e sempre a grandi livelli, è stata una sfida costante. Inoltre, San Siro è uno degli stadi di riferimento d’Italia e non solo“.

Potrebbe interessarti anche >>> Milan-Juventus, i bianconeri lasciano Torino: le ultime sul big match

L’ex attaccante bianconero ha svelato: “Quando ero al Padova, oltre la Juventus mi voleva anche il Milan“. Del Piero ha poi ricordato il gol di Trezeguet in un match contro i rossoneri nel maggio del 2005: “Ricordo particolarmente l’assist in rovesciata. In quel momento pensai ‘Mettiamola sul secondo palo, tanto ci pensa David’ – racconta Alessandro –  Sono momenti in cui bisogna decidere in un solo istante. Poi è stato bravissimo Trezeguet ad andare sul pallone in quel modo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *