Rebic e Krunic positivi al Covid: saltano Milan-Juventus. Il comunicato

Rebic e Krunic sono risultati positivi al Covid. I due calciatori rossoneri salteranno la gara contro la Juventus 

Pessime notizie per il Milan che dovrà rinunciare a Rebic e Krunic per il big match di questa sera con la Juventus. I due calciatori rossoneri sono risultati positivi al Covid proprio come Alex Sandro e Cuadrado in casa bianconera. Il club ha dato la notizia sul proprio sito ufficiale con una nota pubblicata a poco più di 5 ore dalla super sfida di San Siro.

Entrambi i calciatori sono asintomatici e hanno già iniziato l’isolamento obbligatorio. All’interno del comunicato, il Milan specifica che l’esito è quello dei tamponi effettuati ieri, mentre i test svolti oggi sono risultati completamente negativi. Dopo Ibrahimovic, fermo per infortunio, Pioli dovrà dunque fare a meno di altri due elementi della sua rosa, che avrebbero potuto ricoprire un ruolo importante nella gara di oggi. Rebic, infatti, avrebbe dovuto giocare come punta al fianco di Leao, mentre Krunic puntava ad una maglia da titolare per via dell’infortunio di Bennacer e della squalifica di Tonali.

Potrebbe interessarti anche: Milan-Juventus, i bianconeri lasciano Torino: le ultime sul big match

Krunic e Rebic positivi: le ultime su Milan-Juventus

Krunic e Rebic positivi, le ultime su Milan-Juventus (Getty Images)
Krunic e Rebic positivi, le ultime su Milan-Juventus (Getty Images)

La partita di questa sera, al momento, si svolgerà regolarmente. La Juventus questa mattina è partita per Milano, ottenendo il via libera dalla ASL di Torino. Nonostante i 4 calciatori positivi nelle due squadre, dunque, il big match della sedicesima giornata avrà luogo. Occhi puntati dunque sui protagonisti che potranno scendere in campo, impegnati anche a sopperire alle mancanze dei propri compagni fermati dal virus o dai problemi fisici.  Invitiamo a rimanere collegati su queste pagine per eventuali novità sulla vicenda, che, per ora, non dovrebbe condizionare il calcio d’inizio della sfida delle 20:45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *