Barcellona, ricavi in perdita nel 2020: si cercano nuovi investitori

Barcellona alla ricerca di nuovi investitori per fronteggiare la crisi economica derivante dalla pandemia. Ricavi in calo di oltre 200 milioni.

Non è certamente un bel momento per il Barcellona che, con le elezioni presidenziali alle porte, ha l’obbligo di capire come sarà il suo futuro, sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista finanziario. Se per quello tecnico si può procrastinare il discorso a fine stagione per quello finanziario, a causa del covid-19, non è più possibile. La mancanza dei tifosi sugli spalti, così l’impossibilità di far accedere i turisti al ‘Camp Nou’, ha fatto sì che il club catalano registrasse delle gravi perdite nel 2020. Risultati che costringono la società a trovare nuovi investitori per dare linfa vitale al progetto tecnico e rilanciare le ambizioni di un intero ambiente che ha sempre visto la sua squadra competere per grandi traguardi.

Potrebbe anche interessarti: Messi, 500 partite con il Barcellona: numeri e curiosità

Lionel Messi (Getty Images)

Barcellona cerca investitori

Secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg, il club catalano è a corto di liquidità ed è alla ricerca di nuovi investitori. L’obiettivo è quello di arginare le perdite dovute all’avvento della pandemia. A quanto pare, il Barcellona sarebbe pronto a scorporare i propri asset digitali, le accademie calcistiche, il gruppo di preparazione sportiva e le attività promozionali per vendere successivamente ad investitori esterni quote tra il 30% ed il 49%.

Sempre secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg, il progetto ideato dalla società azulgrana dovrebbe generare ricavi annui pari a 386.1 milioni di euro, con profitti pari a 210,7 milioni nel 2024-25. Al momento, il Barcellona ha preferito non commentare tale indiscrezione. Ciò che è certo è che, a causa del coronavirus, il club ha raddoppiato il suo debito a 488 milioni mentre i ricavi hanno registrato un calo di oltre 200 milioni.

Dunque, in attesa che il 24 gennaio venga nominato il nuovo presidente, il Barcellona continua a gettare le basi per il proprio futuro. La speranza è quella che possa esserci una solidità economica e sportiva come lo era prima dell’avvento della pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *