Juventus-Sassuolo, Pirlo: “Dybala trauma al ginocchio, McKennie una ricaduta”

Il commento di Andrea Pirlo dopo la sofferta vittoria della Juventus contro il Sassuolo nella 17.a giornata di Serie A: le sue parole a “Sky Sport”.

La Juventus vince ancora in campionato, conquistando il terzo successo di fila contro il Sassuolo. Un risultato raggiunto soltanto nei minuti finali, nonostante la superiorità numerica per tutto il secondo tempo. Gli ospiti restano in dieci uomini dopo l’espulsione di Obiang ma sperano nel pareggio fino a quando Ramsey e Cristiano Ronaldo chiudono la partita. Finisce 3-1 allo Stadium il posticipo domenicale della 17.a giornata di Serie A che lancia bianconeri al 4°posto in classifica, a sette punti dal Milan con una partita da recuperare. I campioni d’Italia irrompono con forza nella corsa scudetto e lanciano un chiaro messaggio alle rivali. Nel post-partita Andrea Pirlo ha commentato la prestazione della sua squadra ai microfoni di “Sky Sport”: ecco le sue dichiarazioni a caldo.

Ti potrebbe anche interessare – Dybala infortunato in Juventus-Sassuolo: le condizioni della Joya

Juventus-Sassuolo, Pirlo: “Vittoria di carattere, col Torino la svolta”

Pirlo Juventus Sassuolo
Andrea Pirlo (Getty Images)

Sugli infortuni: “Dybala ha preso un trauma contusivo sul collaterale interno del ginocchio, speriamo non sia niente di grave. Ieri McKennie aveva già un problemino fisico e dopo un colpo di tocco volante ha sentito ancora fastidio. Domani valuteremo meglio le loro condizioni”

Sulla vittoria: “Era importante guardare a noi stessi e dare continuità vincendo stasera. Abbiamo fatto una partita sofferta, gestita male con sufficienza dopo il vantaggio poi l’abbiamo ripresa con carattere e voglia”.

Sul recupero col Napoli: “Noi siamo la Juventus, abbiamo la pressione di vincere tutte le partite. Non ci deve importare la classifica, siamo un po’ distanti ma dobbiamo concentrarci su ogni singola partita”.

Sulla crescita: “Siamo migliorati nell’autostima e nei meccanismi di gioco, abbiamo recuperato anche diversi giocatori. Il secondo tempo col Torino è stata la svolta di questa prima parte di stagione”.

Sul gol subito: “Siamo stati troppo passivi e i difensori erano posizionati male. Non dovevano dargli spazio nel due contro uno, ma anche i centrocampisti hanno sbagliato in questa situazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *