Premier League, il Covid non dà pace ai club: le ultime

In Premier League aumentano i casi e la prosecuzione del campionato è in forse. Le ultime notizie allarmano i vertici della Federazione inglese che pensano a diverse soluzioni, e intanto meditano sui numeri.

La Premier League è sempre più in difficolta a causa della pandemia legata al Covid. L’emergenza sanitaria sta infatti mettendo in ginocchio l’Inghilterra, che in questa fase è il paese più colpito in Europa. Non è esente da questo discorso lo sport, che continua a fare i conti con gli atleti contagiati. Le notizie in arrivo dai controlli effettuati dai club hanno portato a diversi rinvii e anche i campionati minori sono sotto osservazione per valutare nuove misure. Le ultime notizie continuano a non dare tregua alle squadre impegnate in Premier e allarmano i club.

Pare infatti che nelle ultime settimane i controlli stanno evidenziando criticità sempre più pesanti. Dopo il focolaio nel City che ha portato al rinvio del match a fine dicembre, è di oggi la decisione di rinviare il match Aston Villa-Tottenham. Le notizie peggiori però arrivano dai report inviati ai vertici della Premiar, che meditano nuove soluzioni.

Potrebbe anche interessarti: Ozil e le indiscrezioni sul suo futuro: “Tottenham, meglio il ritiro”

Premier League, record di contagi nell’ultima settimana: i numeri

premier covid
L’Aston Villa, fra le squadre più colpite dal Covid (Getty Images)

In Premier League l’emergenza Covid sta stravolgendo i calendari. Dopo il rinvio di Aston Villa-Tottenham, è forte l’attenzione in diverse zone del paese. Il report dell’ultima settimana segnala l’Inghilterra come un paese in piena crisi sanitaria, ma anche i numeri che interessano lo sport iniziano ad incutere timore. Sono infatti 36 i tesserati di Premier League contagia nell’ultima settimana. Un trend molto pericoloso che sta facendo riflettere i vertici della Lega. Fra calciatori, tecnici e staff, il numero dei tesserati fermati dal virus è diventato imponente e potrebbe portare ad un blocco del campionato che mai come in questo periodo è stato al centro del dibattito nazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *