Caso Milik, Boniek deluso dall’attaccante: “Sono sorpreso”

Milik è ancora un calciatore del Napoli e se non dovesse trovare una nuova squadra entro gennaio, rischia di saltare gli Europei: Zbigniew Boniek deluso dal comportamento dell’attaccante e degli agenti.

Arkadiusz Milik non ha ancora trovato nessuna nuova squadra. Tecnicamente, il polacco è ancora un calciatore della rosa del Napoli. Tuttavia, la società partenopea l’ha messo ad inizio stagione fuori rosa, sperando di venderlo entro settembre o quanto meno in questa sessione di calciomercato.

Zibì Boniek, presidente della Federazione di calcio della Polonia ed ex giocatore di Serie A, ha rilasciato alcuni commenti ad un’emittente radiofonica. L’ex calciatore di Roma e Juventus ha avvisato Milik di trovare un nuovo club, altrimenti non andrà agli Europei.

Potrebbe interessarti anche >>> Milik, Napoli in stallo: la cessione si complica

Milik, Boniek attacca: “I procuratori hanno sbagliato”

Milik Villas-Boas Marsiglia
Arkadiusz Milik (Getty Images)

Arek ha i riflettori puntati su di sé. Il suo caso è molto particolare, visto che è stato vicinissimo alla cessione a fine settembre, ma improvvisamente saltò l’accordo con la Roma. Zbigniew Boniek è stato intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli e ha commentato la situazione del calciatore partenopeo: “Questa situazione mi sorprende e capisco il club azzurro. Se Milik non dovesse trovare una squadra con cui giocare entro la fine di gennaio, difficilmente andrà agli Europei“, sentenzia il numero uno del calcio polacco.

Boniek ha attaccato l’atteggiamento del centravanti del Napoli e dei suoi agenti: “Se fossi stato uno dei suoi procuratori, mi sarei comportato in maniera diversa. Non sarei arrivato a questa situazione. I suoi agenti dovevano comportarsi meglio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *