Real Madrid, il nuovo piano di Zidane per rinforzare il centrocampo

Real Madrid inizia a pianificare il proprio futuro puntando a rinforzare il centrocampo. Gli occhi sono puntati sul gioiello del Borussia Mönchengladbach su cui c’è anche il Bayern Monaco.

Con il rinnovo di Modric e di Sergio Ramos ancora in ballo, i Blancos stanno iniziando a programmare la prossima sessione estiva di calciomercato. L’obiettivo principale sarà quello di rinforzare il centrocampo perché con Modric in bilico e con Kroos non più performante come un tempo, urge trovare dei degni sostituti. Tra i giocatori osservati finora, ci sarebbe anche Florian Neuhaus, centrocampista 23enne del Borussia Mönchengladbach, squadra che ha affrontato il Real Madrid proprio nella fase a gironi di questa edizione di Champions League. Un prospetto giovane ma di grande temperamento e dalla tecnica sopraffina, che potrebbe sostituire degnamente uno tra Modric e Kroos.

Potrebbe anche interessarti: Milik, spunta il Real Madrid: primi contatti con il Napoli

Florian Neuhaus (Getty Images)

Real Madrid punta su Neuhaus

Secondo quanto viene riportato dalla ‘Bild’, il centrocampista tedesco è legato al Gladbach da un contratto fino al 2024 e non ci sarebbero motivi, da parte del club tedesco, di privarsi del proprio gioiello. Anzi, soprattutto in questa prima parte di stagione Neuhaus ha dimostrato di essere in costante crescita e di essere al centro del progetto tecnico dell’allenatore.

Secondo sempre il giornale tedesco però, il Real Madrid avrebbe tutte le possibilità per convincere club e giocatore, a patto di presentare un’offerta da 40 milioni di euro. Tale proposta, sempre secondo la ‘Bild’, sarebbe conveniente farla quanto prima visto che, sul giovane centrocampista del Mönchengladbach, ci sarebbe anche il Bayern Monaco.

Dunque, una lotta come ai vecchi tra due colossi mondiali per un giovane che potrebbe dare linfa vitale al centrocampo di entrambi. Resta solo da vedere chi la spunterà ma per il momento, non resta che attendere e vedere chi farà la prima mossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *