Inter, Ares affianca Bc Partners: svolta sulla cessione. I dettagli

La cessione dell’Inter potrebbe vivere una svolta importante. Oltre al noto Bc Partners, potrebbe inserirsi anche Ares nella trattativa. C’è la valutazione del club, ma Zhang deve risolvere anche diversi problemi

L’Inter è reduce dal grande successo per 2 a 0 contro la Juventus, che ha dato grande entusiasmo in tutto l’ambiente. Tuttavia, dal punto di vista societario sono giorni molto movimentati e il futuro della proprietà del club è un vero tabù.

L’interesse di Bc Partners è ormai noto da diverse settimane e i contatti con Suning sono ancora frequenti. Il colosso londinese ha ancora l’esclusiva fino a fine mese per acquistare il club, ma in un secondo momento non è escluso l’ingresso di un altro fondo. In particolare, gli americani di Ares Management Corporation potrebbero entrare nell’operazione e Zhang potrebbe abbassare le richieste rispetto al miliardo iniziale. Bc Partners, secondo quanto riportato da calciomercato.com, sarebbe pronto ad offrire 750 milioni di euro, valutazione che ne va dell’Inter.

Leggi anche – Inter, è asta per un gioiello di Conte: le big spagnole si muovono

Inter, Zhang alle prese con i problemi economici

Inter, Zhang fa i conti con il passivo (Getty Images)
Inter, Zhang fa i conti con il passivo (Getty Images)

In casa Inter regna l’incertezza a livello societario. Dal punto di vista economico, non è un momento roseo per il club di viale della Liberazione. Come riportato da La Repubblica, infatti, Steven Zhang al momento è sotto di 100 milioni di euro rispetto agli impegni presi. Il debito comprende varie voci, tra cui gli acquisti fatti sul mercato, commissioni per gli agenti e contratti con fornitori.

Il bilancio del 2020 si era chiuso proprio con il passivo di 100 milioni, quindi si prevede che il prossimo abbia un passivo ancora più importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *