Real Madrid, Zidane a rischio: al vaglio un’ipotesi per giugno

Il Real Madrid valuta un cambio di guida tecnica: Zidane sulla graticola. I Blancos starebbero vagliando un’ipotesi per giugno: tutti i dettagli.

Real Madrid, panchina a rischio per Zidane (Getty Images)
Real Madrid, panchina a rischio per Zidane (Getty Images)

Il Real Madrid pronto a cambiare. Le Merengues hanno già specificato – a più riprese – come agiranno sul mercato: grandi nomi verso la cessione per favorire l’approdo di nuove personalità in ogni reparto. Un modo per rinnovare la squadra (mantenendo il medesimo blasone) e abbassare il monte ingaggi. Pochi innesti, ma oculati. Questo è il nuovo mantra dalle parti del Bernabeu: dimentichiamo, quindi, quelle sessioni di mercato caratterizzate da due o tre super ingaggi in grado di spostare gli equilibri. La pandemia ha cambiato le strategie, ma non le priorità: bisogna continuare a vincere. Per questo dalla lista dei possibili partenti non è escluso nemmeno Zidane.

Leggi anche – Chelsea, Tuchel non era la prima scelta: perché un big tedesco ha rifiutato

Real Madrid, Zidane verso l’addio: idea Nagelsmann per giugno

Real Madrid, al vaglio il cambio di allenatore (Getty Images)
Real Madrid, al vaglio il cambio di allenatore (Getty Images)

Se la scaramanzia – diciamo così – impone al Real Madrid di non cambiare allenatore a gennaio, è altrettanto vero che l’idea di rimpiazzare Zidane con qualcun altro balena già da qualche tempo nella testa di Florentino Perez: il patron vuole continuità e ha l’impressione che il tempo del francese al Bernabeu sia esaurito. Allora, in sordina, per non creare troppo clamore, qualche casting la Casada Blanca lo sta facendo. A gennaio non si cambia, dunque, ma a giugno potrebbe esserci l’addio rimandato da un po’. In Spagna hanno già trovato il possibile sostituto. Gli occhi sono puntati sulla Bundesliga.

In Germania risiede, al momento, Julian Nagelsmann. Il tedesco allena il Lipsia con ottimi risultati, quello che cerca Florentino Perez: risultati positivi e gestione del patrimonio atletico e professionale in dotazione. Il tecnico, infatti, è noto per tirar fuori il meglio dai giovani e motivare notevolmente i veterani all’interno del gruppo squadra: non a caso, quando cercava un allenatore, sulle sue tracce c’era anche il Milan. Ora le porte della Liga Spagnola per il 34enne di Landsberg am Lech potrebbero aprirsi: giugno si avvicina e, forse, anche la fine del ciclo di Zinedine Zidane con i Galacticos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *