Cristiano Ronaldo assente in Juventus-Spal: così i bianconeri senza CR7

Cristiano Ronaldo non giocherà contro la Spal poiché non è stato convocato da Andrea Pirlo: come gioca la Juventus senza la sua stella.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

La Juventus si appresta a giocare i quarti di finale di Coppa Italia contro la Spal. Il passaggio del turno si deciderà in 90 minuti, o se è necessario ai tempi supplementari ed eventuali calci di rigore. E Andrea Pirlo ha scelto di fare a meno della sua stella. Infatti, il tecnico bianconero non ha convocato Cristiano Ronaldo, e non è la prima volta che accade in stagione.

Il portoghese non affronterà il club di Ferrara, ma è scongiurato qualsiasi problema fisico. CR7 Sarà assente per riposo precauzionale, in vista dei prossimi impegni di campionato e per le eventuali semifinali di Coppa Italia.

Leggi anche >>> Juventus, Agnelli annuncia perdite e lancia l’allarme sul futuro del calcio

Juventus, contro la Spal senza Cristiano Ronaldo: i precedenti in stagione

Cristiano Ronaldo Spal
Cristiano Ronaldo non convocato Spal

In questa stagione, Cristiano Ronaldo ha preso parte a 21 partite e ha segnato 20 gol: quasi una rete a partita. Per la Juventus è un giocatore imprescindibile, infatti nel periodo di assenza a causa del Covid, la squadra ha avuto qualche problema in campionato e in Champions League. In una sola occasione Andrea Pirlo ha preferito non portarlo in panchina per scelta tecnica, e non è andata granché bene. In quel caso, la Juve affrontò il Benevento di Pippo Inzaghi in trasferta, ma senza Cristiano Ronaldo non arrivarono né i tre punti né una buona prestazione.

In totale il numero 7 bianconero ha saltato solo 5 gare tra Serie A e Champions League, e in una sola occasione i suoi compagni hanno conquistato la vittoria. Le altre quattro gare sono terminate con 3 pareggi per 1-1 (Crotone, Hellas e Benevento) e lo 0-2 contro il Barcellona all’Allianz Stadium.

La scorsa settimana, invece, Pirlo lo convocò per la sfida al Genoa per gli ottavi di Coppa Italia, ma senza schierarlo titolare. Tuttavia, poco prima dei tempi supplementari è entrato in campo, e nell’extra-time i bianconeri hanno segnato il gol del 3-2, decisivo per passare il turno. Dunque, la Juve è chiamata ad una sorta di prova di maturità contro un’avversaria di rango decisamente inferiore, nonché della serie cadetta. Ma senza Cristiano Ronaldo la sfida può diventare insidiosa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *