Upamecano, Salihamidzic conferma l’interesse. Pressing di tre inglesi

Upamecano sempre più al centro dell’interesse dei grandi club d’ Europa. Tra questi, c’è il Bayern Monaco che tramite Salihamidzic ha confermato il proprio interesse. 

Upamecano
Dayot Upamecano (Getty Images)

Upamecano continua ad essere al centro dell’interesse delle big d’Europa e soprattutto nei pensieri di quelle squadre che cercano un difensore centrale per la prossima stagione. È il caso del Bayern Monaco che, dopo aver perso Alaba, si è messo alla ricerca di un sostituto. Proprio sul difensore del Lipsia si è espresso Hasan Salihamidzic, direttore tecnico del Bayern Monaco, che a ‘Sky Sport De‘ ha detto: “Upamecano al Bayern? Ovviamente stiamo pensando a lui. Ieri abbiamo avuto un buon incontro con i suoi agenti. Vediamo cosa succede…”.

Leggi anche: Upamecano, la clausola non spaventa i top club: è partita l’asta

Upamecano
Dayot Upamecano (Getty Images)

Ingaggiare Upamecano non sarà una cosa semplice per nessuno. Sul trasferimento del calciatore pesa una clausola rescissione di 42 milioni di euro. Un investimento oneroso, soprattutto in un momento come questo, anche per grandi club come Bayern Monaco, Arsenal, Liverpool e Manchester United. La ricerca di un difensore centrale giovane ma già con tanta esperienza internazionale è il principale obiettivo delle quattro big d’Europa.

Un motivo in più ce l’ha soprattutto il club tedesco che, con la partenza di Alaba destinazione Real Madrid, ha il dovere di trovare un calciatore pronto a giocare subito da titolare. Un discorso diverso per le tre inglesi che vedono nel 22enne difensore del Lipsia come la soluzione ideale per rinforzare ulteriormente il reparto difensivo. Al momento, i quattro club hanno effettuato solo dei sondaggi anche se, soprattutto dopo le dichiarazioni di oggi, è pensabile che il Bayern Monaco proverà a bruciare tutti sul tempo trattando direttamente con il Lipsia.

Dunque, con una sessione di calciomercato invernale ancora da concludere ed una estiva ancora troppo lontana, i club europei iniziano già a programmare le mosse per il futuro nell’interno di bruciare la concorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *