Mondiali 2022, il presidente FIFA rassicura i tifosi: la previsione

Il presidente della FIFA Gianni Infantino ha rilasciato una previsione in merito ai prossimi mondiali in Qatar che si terranno nel 2022: la rassicurazione ai tifosi.

Mondiali Qatar
Mondiali Qatar

Tra pochi giorni in Qatar comincerà l’edizione della coppa del mondo per club. Un antipasto di quello che ci sarà nel Paese arabo tra novembre e dicembre 2022. Infatti, il mondiale per squadre che si disputerà dal 4 all’11 febbraio sarà a porte aperte, pur nel rispetto di tutte le norme sanitarie vigenti per evitare la diffusione del Coronavirus.

Proprio a causa del Covid, la competizione tra le migliori squadre dei vari continenti è stata posticipata di un mese e più. E il presidente della FIFA ha assicurato che non ci saranno gli stessi problemi per la Coppa del Mondo del prossimo anno.

Leggi anche >>> Qualificazioni Mondiali 2022, il girone dell’Italia: Svizzera unica insidia

Mondiali 2022, Infantino: “In Qatar ci saranno i tifosi”

Mondiali 2022, sorteggio qualificazioni: tutto su fasce e regolamento
Mondiali 2022, il presidente FIFA rassicura i tifosi: la previsione

La FIFA sta collaborando assieme all’Organizzazione mondiale della sanità per promuovere una campagna sui vaccini, utilizzando anche volti di calciatori noti. E proprio quest’oggi, durante un meeting con l’OMS, il presidente Gianni Infantino ha dichiarato: “Il prossimo anno ai mondiali in Qatar ci saranno i tifosi allo stadio – ha sentenziato – Il Covid sarà ormai parte del passato. Io sono fiducioso, torneremo a goderci la magia che unisce tutto il mondo“. Dunque, un’iniezione di fiducia quella ha dato il presidente FIFA. Con la speranza che davvero possa avverarsi e le Nazionali non debbano giocare in atmosfere spettrali e silenziose.

Inoltre, il numero uno del calcio mondiale, ha affermato: “La salute è la nostra priorità, dovrà essere tutelata per tutti, dai calciatori agli arbitri, passando per gli allenatori e tifosi. Nessuno sarà esposto a rischi, e qualsiasi cosa faremo sarà nel rispetto dei protocolli sanitari“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *