Inter, la verità sul caso stipendi: Spalletti pagato regolarmente. Il retroscena

Inter, la società nerazzurra fa chiarezza in merito alla questione legata allo stipendio dell’ex allenatore Luciano Spalletti. Ancora a libro paga dei nerazzurri, l’allenatore di Certaldo non ha mai ricevuto la proposta della dilazione dei pagamenti: la rivelazione.

Inter, chiarezza sullo stipendio di Luciano Spalletti (Getty Images)
Inter, chiarezza sullo stipendio di Luciano Spalletti (Getty Images)

Inter, capitolo stipendi. La società nerazzurra in questo momento è nell’occhio del ciclone per via di una possibile cessione societaria. Ciononostante, le attività di pagamento proseguono regolarmente, stipendi compresi: a tal proposito la società fa chiarezza su alcuni aspetti legati ai pagamenti in sospeso: particolare riferimento alla situazione di Luciano Spalletti, ex allenatore nerazzurro che è ancora a libro paga dell’Inter.

Sodalizio tra le parti che durerà sino al prossimo 30 giugno. L’ex allenatore non è incluso fra coloro che riceveranno una dilazione dei pagamenti, il mister non figura in quel tipo di accordi. Smentita, quindi, l’ipotesi di un rifiuto della proposta in questione da parte dell’ex giallorosso, semplicemente perché non c’è mai stata.

Leggi anche – Cessione Inter, Bc Partners ultimo tentativo fallito. Suning tratta altrove

Inter, chiarezza sugli stipendi: la situazione di Spalletti

Inter, caso stipendi: la verità su Spalletti (Getty Images)
Inter, caso stipendi: la verità su Spalletti (Getty Images)

L’ex Roma, inoltre, è stato pagato anche in relazione a quelle mensilità che ad altri giocatori e membri dello staff tecnico saranno corrisposte in ritardo. Situazione delicata in casa nerazzurra che alimenta voci settimana dopo settimana: l’opportunità di una cessione societaria sembrerebbe essere dietro l’angolo, ma le trattative non sono così semplici da portare avanti.

Nel frattempo restano i vari oneri da portare avanti: nello specifico Suning, dopo il mormorio che c’era stato anche sui social network in relazione al tema spinoso, ha rimandato a fine gennaio scorso il pagamento degli stipendi relativi a luglio e agosto 2020. Tutto in totale accordo con i calciatori. Segnali anche in funzione della piazza che teme di avere a che fare con una situazione ingestibile, invece all’Inter sembra esserci la più totale consapevolezza.

“Il progetto sta cambiando”, ha detto Conte. L’attuale allenatore nerazzurro parla di pazienza e di capacità che la società avrebbe nel far fronte alle criticità, ma poi non risparmia la puntualizzazione: “Questa situazione pesa sulla resa del gruppo che non è sempre tranquillo”. Segno che qualcosa trapela: pendenze da risolvere, ma sempre nella massima trasparenza.

Sebbene in difficoltà, i nerazzurri vogliono evitare qualunque tipo di rumors legato soprattutto alla reputazione della società che resta, comunque, impeccabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *