Champions League, Lipsia-Liverpool in campo neutro: spiegato il motivo

Lipsia-Liverpool, match in programma per gli ottavi di Champions League si giocherà in campo neutro. La UEFA spiega le motivazioni in un comunicato 

Lipsia-Liverpool campo neutro
Lipsia-Liverpool campo neutro

La sfida tra Lipsia e Liverpool valida per gli ottavi di finale d’andata di Champions League si giocherà in campo neutro. La UEFA ha reso ufficiale la decisione con una nota pubblicata proprio in questi minuti. Il match è in programma il prossimo 16 febbraio alle 21:00, ma non si disputerà alla Red Bull Arena, bensì alla Puskas Arena di Budapest, in Ungheria, nazione meno colpita dai casi di Coronavirus.

Nel comunicato ufficiale, la UEFA ha deciso di ringraziare i due club per la disponibilità e la cooperazione per trovare una soluzione in tempi rapidi. Qualche riga anche per la federcalcio ungherese, che si è messa a completa disposizione per permettere di giocare una delle sfide d’apertura degli ottavi di Champions, proprio in uno degli stadi più importanti del paese.

Leggi anche -> Champions ed Europa League, svolta Sky sui diritti tv: arriva l’ufficialità

Lipsia-Liverpool in Ungheria: le cause della scelta

Lipsia-Liverpool stadio neutro
Lipsia-Liverpool stadio neutro

L’incontro era a rischio a causa dei numerosi casi di Covid in Germania e in Inghilterra. Il Liverpool non avrebbe potuto viaggiare in trasferta per le restrizioni necessarie ad arginare la variante inglese del virus. L’Ungheria ha invece aperto le porte per entrambi i club, che potranno così scendere regolarmente in campo martedì prossimo per la partita in programma dalle 21:00.

Da valutare anche la sede per il ritorno della gara, che potrebbe anche non svolgersi ad Anfield. Maggiori informazioni verranno fornite nelle prossime settimane, con l’avvicinamento alla data del match.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *