Manchester United, Martial ipotesi cessione: la strategia del club

Martial potrebbe essere uno dei sacrificati a fine stagione. Il Manchester United vuole tornare ad essere grande e pensa alla sua cessione per ricavare un tesoretto importante

Martial Manchester United
Martial Manchester United cessione

Il Manchester United è ritornato ai vertici della Premier League, dopo anni di difficoltà. I Red Devils distano però 5 lunghezze dai rivali del Manchester City capolista e Solskjær vuole limare il gap quanto prima. Domenica ci sarà la trasferta contro il West Bromwich, dove una vittoria può essere preziosa per allungare sul Leicester distante 2 punti.

Sul fronte mercato, la società vuole costruire una rosa sempre più competitiva in vista della prossima stagione. Per arrivare a questo scopo, non sono escluse cessioni eccellenti per il club inglese. Oltre a Pogba, il cui futuro al momento è un tabù, un calciatore in bilico è Anthony Martial, che nell’ultimo periodo ha trovato poco spazio tra i titolari.

Leggi anche – Klopp infuriato con il Liverpool per…Koulibaly: il retroscena

Manchester United, Martial possibile sacrificato

Martial cessione
Martial cessione strategia

Il Manchester United pensa alla prossima stagione e sul mercato vuole pianificare tutte le mosse. In particolare, nel reparto avanzato potrebbero esserci movimenti importanti, soprattutto in uscita. Con l’arrivo di Edinson Cavani, infatti, Martial è scalato nelle gerarchie di Solskjær. In questa stagione il francese ha collezionato 7 gol e 5 assist in 28 presenze, ma il suo futuro potrebbe essere lontano da Manchester.

Con il contratto in scadenza nel 2024, l’attaccante classe ’95 potrebbe essere sacrificato dal club. Secondo la stampa inglese, infatti, lo United sta valutando la sua cessione per ricavare risorse economiche necessarie a intavolare altre trattative. Al momento non ci sono pretendenti forti, ma qualora finisse ufficialmente sul mercato non mancherebbero di certo. In passato era stato seguito dall’Inter, che cercava un attaccante capace di giocare anche come esterno. Si parlò di un’operazione che coinvolgeva anche Perisic, poi però mai decollata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *