Napoli, rottura tra ADL e Gattuso: ultima possibilità contro la Juventus

Napoli nel caos più completo. Dopo la seconda sconfitta consecutiva, Gattuso ha solo la possibilità di vincere contro la Juventus per rimanere ancora l’allenatore dei partenopei. 

Napoli
Gennaro Gattuso (Getty Images)

La sconfitta contro il Genoa in campionato e quella a Bergamo in Coppa Italia, crea ulteriore agitazione in casa Napoli. Due sconfitte che hanno messo ulteriormente in evidenza le difficoltà di una squadra e di un allenatore di restare uniti per uscire da un momento negativo. Soprattutto nelle ultime due gare, la squadra partenopea ha dimostrato di non avere un’idea di gioco ben precisa e di essere disunita come mai era capitato prima. Proprio per questo, Gattuso rischia ancora di più di terminare la stagione anzitempo. Un’ipotesi che può essere scongiurata solo da una vittoria contro la Juventus.

Leggi anche: Juventus, Arthur infortunato: l’esito degli esami strumentali

Napoli, rottura tra ADL e Gattuso

Napoli
Aurelio De Laurentiis

Che tra De Laurentiis e Gattuso i rapporti siano ormai ai ferri corti, è cosa certa e nota a tutti. Già da dicembre il patron azzurro sta pensando di sostituire l’ex tecnico del Milan con uno nuovo. Un cambio che al momento non è riuscito a causa della non volontà dei vari candidati. Allegri, Spalletti, Benitez, Sarri: tutti allenatori contattati e ognuno di loro, chi per un motivo, chi per un altro, hanno detto di no a De Laurentiis. Nonostante ciò, De Laurentiis ha intenzione di apportare un cambiamento radicale nel caso in cui si dovesse perpetrare un andamento deficitario da parte della squadra. Dal canto suo, il tecnico calabrese ha la possibilità di rimandare tale decisione con una vittoria netta e convincente contro la Juventus. Certo, viste le ultime prestazioni, risulterebbe alquanto complicato pensare ad un risultato degli azzurri ma la speranza è l’ultima a morire. C’è anche da valutare che, rispetto a due mesi fa, la squadra di Pirlo è cresciuta moltissimo e sta dimostrando una grande solidità difensiva come nel quinquennio di Allegri. Segnali, quelli di Torino, che non fanno ben sperare per il Napoli che ha più che mai bisogno di ritornare alla vittoria. Se così non sarà, allora si apriranno le varie ipotesi tra cui anche il cambio di allenatore. Dunque, non resta altro che attendere sabato sera e vedere quale sarà il futuro prossimo dei partenopei e del suo allenatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *