Inter-Lazio, Escalante o Milinkovic-Savic: a chi è assegnato il gol

Inter-Lazio, il gol dei biancocelesti nasce da una punizione di Milinkovic-Savic deviata da Escalante. La decisione della Lega

Inter-Lazio, Escalante o Milinkovic-Savic: a chi è assegnato il gol
Inter-Lazio, Escalante o Milinkovic-Savic: a chi è assegnato il gol

La Lazio ha perso 3-1 nel posticipo contro l’Inter al Meazza. Il gol dei biancocelesti ha scatenato dubbi, che coinvolgono anche gli appassionati del Fantacalcio. Dopo il calcio di punizione, infatti, la Lega ha assegnato il gol a Escalante, che ha un passato nel Catania.

La rete è arrivata al minuto 61, su un calcio da fermo fischiato per il fallo di Hakimi su Lazzari al limite dell’area. Tra i tanti calciatori sul punto di battuta, si avvicinano in tanti. Milinkovic-Savic è il più veloce di tutti e calcia verso il palo di Handanovic. Il pallone viene deviato da Escalante, che in effetti è sulla traiettoria ma non ha alcuna intenzione di frapporsi al pallone. Sembra quasi scansarsi verrebbe da dire. Ma non ci riesce.

Il pallone colpisce Escalante e cambia direzione, diventando così imprendibile per Handanovic che inseguiva il sesto clean sheet consecutivo. Tuttavia, dopo la partita, la Lega ha cambiato decisione.

Leggi anche – Inter-Lazio 3-1: Lukaku domina, Lautaro chiude. Nerazzurri primi

Inter-Lazio, gol a Milinkovic: la spiegazione

Inter-Lazio, gol a Milinkovic: la spiegazione
Inter-Lazio, gol a Milinkovic: la spiegazione

In questo caso, bisogna capire cosa dice il regolamento. La Lega Serie A non si discosta dalle interpretazioni per casi simili nelle competizioni sotto l’egida della FIFA e della UEFA. Il regolamento del nostro campionato specifica che, “nel caso di un tiro indirizzato nello specchio della porta e deviato involontariamente in rete da un proprio compagno la marcatura sarà assegnata all’autore originario del tiro. Se un tiro indirizzato fuori dallo specchio della porta colpisce un proprio compagno e termina in rete, la paternità del gol è attribuita all’autore dell’ultimo tocco“.

In questo caso, dunque, la punizione di Milinkovic-Savic è stata considerata comunque un tiro destinato allo specchio della porta. E allo stesso tempo, quella di Escalante è stata, comprensibilmente, valutata come una deviazione non intenzionale. In questo caso, come la regola 2A stabilisce, il gol è stato assegnato al centrocampista serbo. Dunque, per i Fantallenatori il +3 andrà a chi ha schierato Milinkovic.

Certo, cambia poco per i tifosi della Lazio che hanno visto la squadra innervosirsi troppo dopo il primo gol subito come ha spiegato Simone Inzaghi. Con questa vittoria, l’Inter è salita in testa alla classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *