Inter, messaggio di Zhang Jindong: “Bisogna chiudere attività irrilevanti”

Inter, il futuro passa dalle parole di Zhang Jindong che ritorna a parlare della situazione economica in cui verte il gruppo Suning, spiegando quali potrebbero essere le mosse future del gruppo cinese. 

Zhang Jindong
Zhang Jindong (Getty Images)

A pochi giorni dal derby di Milano che varrebbe la conferma del primo posto in classifica, il numero uno di Suning, Zhang Jindong, ha deciso di rompere il silenzio e far luce sulle prossime mosse dell’azienda cinese. Frasi che potrebbero destare qualche perplessità circa il futuro dell’Inter. Pensieri che vanno a creare dubbi dopo un periodo di silenzio che avevano fatto pensare ad una sostanziale possibilità di mantenere le quote di maggioranza del club nerazzurro. Invece le parole di Zhang Senior sono un macigno.

Leggi anche: Inter, Suning tranquillizza la Covisoc: impegni saranno onorati fino a giugno

Inter, il messaggio di Zhang Jindong: “Chiudere attività irrilevanti”

Inter, il messaggio di Zhang Jindong: "Chiudere attività irrilevanti"
Inter, il messaggio di Zhang Jindong: “Chiudere attività irrilevanti”

Le rassicurazioni alla COVISOC sugli impegni da rispettare entro giugno tra stipendi e cartellini dei calciatori, così come il lungo silenzio dopo il rifiuto alla BC Partners, aveva fatto ben sperare. Adesso però, dopo le parole del numero uno di Suning, l’Inter e i suoi tifosi riprendono a tremare. Il gruppo cinese sta valutando nuove soluzioni per far fronte alla crisi economica scaturita dall’avvento della pandemia.

Soluzioni che Zhang Jindong ha provato a spiegare sui canali social di ‘Titan Sport’:Dobbiamo essere concentrati sul nostro campo di battaglia principale, iniziare a ridurre, ridisegnare la linea di battaglia. ​Ci concentreremo risolutamente sul settore della vendita al dettaglio, dovremo chiudere e ridurre le nostre attività irrilevanti per l’industria della vendita al dettaglio senza esitazione”.

Addio Suning

Dunque, sembrerebbe arrivare la conferma definitiva del fatto che il club nerazzurro è in vendita. La fine di un’era che potrebbe iniziare nel segno di un fondo inglese. Un’apertura a cui nessuno voleva pensare. Ora invece, dopo le parole del numero uno di Suning, i tifosi interisti devo iniziare ad interpretare come l’ennesimo cambio societario. La speranza è di giungere finalmente all’ottenimento di una proprietà solida come fu quella della famiglia Moratti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *