Totti, la rivelazione a Bobo Vieri: “Perché ho lasciato la Roma”

Francesco Totti torna a parlare del proprio addio alla Roma. Le dichiarazioni dell’ex Capitano giallorosso all’amico Bobo Vieri durante “Bobo TV” su Twitch.

Totti torna sull'addio alla Roma (Getty Images)
Totti torna sull’addio alla Roma (Getty Images)

“Speravo de morì prima”, uno striscione diventato cult nel giorno dell’addio al calcio giocato di Francesco Totti. Da allora sono passati quasi quattro anni, di mezzo tanti rimpianti, più di qualche lacrima e la voglia dell’ex Capitano di tornare nella Roma. Squadra da cui se n’è andato con l’amaro in bocca: prima la querelle con Spalletti, poi la bagarre da dirigente e quella conferenza stampa risolutrice che ha tagliato di netto un cordone ombelicale che in molti – lui compreso – credevano non potesse spezzarsi mai. Torma sull’argomento Totti, e lo fa in campo (quasi) neutro, dall’amico Bobo Vieri durante la sua Bobo TV su Twitch. L’ex Capitano giallorosso, ospite di Christian finisce per parlare di Roma e della Roma. Le parole sono tutt’altro che banali.

Leggi anche – Roma, Fonseca su Dzeko: “Non c’è un titolare tra lui e Borja Mayoral”

Totti, addio Roma, ferita ancora aperta: “Non entro nemmeno a Trigoria”

Totti, altre rivelazioni sull'addio alla Roma (Getty Images)
Totti, altre rivelazioni sull’addio alla Roma (Getty Images)

“Ho deciso di rimanere nel mondo del calcio e credo che posso dare tanto in questo nuovo percorso (lo scouting n.d.r.), non ci avevo mai pensato perché mi sono visto sempre nella Roma. Poi mi hanno messo con le spalle al muro, costretto a fare una scelta ho intrapreso questa nuova strada. Oggi ci sono molti giocatori validi, spero di poterne portare qualcuno alla Roma. Cosa che avrei voluto fare anche da dirigente”. Poi Vieri pungola l’amico: “Se Friedkin ti chiama per fare il dirigente con un ruolo attivo cosa rispondi?”. Francesco non si tira indietro davanti alla provocazione.

“Sicuramente mi metterei seduto a parlarne. Voglio e volevo fare il Direttore Tecnico, sicuramente adesso ho altre priorità e non ho nessuna intenzione di lasciare questa nuova avventura che ho iniziato con gente di alto livello. Lasciarli soli mi farebbe star male”. In conclusione Totti si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Mi sarei ammazzato prima di lasciare la Roma. Pensa che adesso non entro neanche più a Trigoria: accompagno Christian (il figlio che gioca nelle giovanili n.d.r.) e resto fuori. Mi hanno tagliato le gambe, a livello dirigenziale ero considerato l’ultimo dei Mohicani. Non a caso nelle squadre di livello, nella dirigenza, ci sono pochi ex giocatori. Ci sono troppe prime donne che vogliono apparire”, ha concluso il campione giallorosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *