Donnarumma rivela: “Parlerò presto del Milan. Ecco perché non ho esultato in finale”

Gianluigi Donnarumma, tra i grandi protagonisti dell’Europeo, ha svelato importanti retroscena sul Milan e sulla mancata esultanza in finale

Donnarumma Milan esultanza
Donnarumma, prossimo portiere del PSG (Getty Images)

L’Europeo appena concluso l’ha consacrato definitivamente: Gianluigi Donnarumma è stato eletto miglior giocatore del torneo e le sue parate decisive anche nella lotteria dei rigori con l’Inghilterra in finale, hanno permesso all’Italia di tornare a vincere la competizione dopo 53 anni.

Un traguardo che Gigio ha festeggiato insieme alla squadra tra le strade di Roma sul pullman scoperto che ha permesso agli azzurri di salutare i tifosi. Nella tarda serata, il portiere ha poi rilasciato un’intervista per Sky Sport, svelando retroscena molto interessanti.

Leggi anche -> Italia, Donnarumma fa impazzire Draghi: il siparietto divertente | VIDEO

Donnarumma, dal Milan alla mancata esultanza: la rivelazione

Donnarumma Milan esultanza
Donnarumma, mancata esultanza (Getty Images)

Nel corso del suo intervento, Donnarumma ha subito parlato del Milan. Dopo essere cresciuto ed essersi consacrato nel club rossonero, infatti, l’estremo difensore lascerà la squadra per trasferirsi al PSG.

“In questi giorni parlerò di tutto. Posso solo dire che sarà sempre legato al Milan e che tiferò sempre per questa squadra”, ha dichiarato il portiere, che ha ringraziato tutti coloro che lo hanno sostenuto on questi anni.

Nei prossimi giorni è attesa l’ufficialità del suo trasferimento in Francia. L’accordo c’è da tempo e anche Marco Verratti, suo futuro compagno di squadra, ha confermato la trattativa in conferenza stampa poche settimane fa.

Il retroscena sulla mancata esultanza

Donnarumma ha poi raccontato un retroscena interessantissimo sulla finale contro l’Inghilterra. Dopo il rigore sbagliato da Rashford, Gigio ha parato il penalty a Sancho, prima dell’errore di Jorginho. L’Italia era avanti 3-2 e sul dischetto si è presentato Saka, che si è fatto ipnotizzare dal nostro portierone.

Nell’intervista a Sky Sport, Donnarumma ha ammesso di non aver capito di aver vinto. Nelle immagini è infatti evidente come non esulti, girandosi verso il guardalinee per capire se la parata fosse regolare. Solamente dopo l’abbraccio dei suoi compagni ha realizzato, mandando così in confusione milioni di italiani. Infine, sull’ipotesi Pallone d’Oro ha concluso: “Ne sento parlare, ma non ci penso”.