Fantacalcio, guida all’asta: i consigli sui portieri da evitare

La nostra guida all’asta del Fantacalcio prosegue con un’analisi dettagliata dei portieri sconsigliati: scopri i nomi da evitare.

fantacalcio portieri sconsigliati
Lorenzo Montipò (GettyImages)

Avete acquistato già due portieri e siete quasi soddisfatti. Tuttavia, vi manca l’ultimo tassello per concludere il terzetto. E proprio ora vorreste puntare sull’uomo sbagliato? Dopo aver dispensato consigli sui top player da acquistare e quelli di seconda fascia, ora è arrivato il momento di dare un’occhiata ai nomi da evitare.

In questa speciale guida all’asta del Fantacalcio segnaliamo alcuni portieri sconsigliati e che potrebbero non essere ideali per la vostra fantarosa.

Leggi anche >>> Fantacalcio, guida all’asta: i portieri titolari low cost sui cui puntare 

Fantacalcio, guida all’asta: i portieri sconsigliati

portieri sconsigliati fantacalcio
Vid Belec (GettyImages)

E’ molto facile sbagliare il proprio pacchetto che difenderà i pali della vostra rosa. Sono pochi i giocatori dai guantoni d’oro che porteranno tanti bonus e sono tanti, invece, quelli che possono rivelarsi veri e propri flop. In un Fantacalcio in modalità Classic a 8 o 10 partecipanti, anche se vi mancherà un solo tassello per concludere il primo reparto, non fiondatevi sui titolari sicuri delle squadre che avranno ben poche speranze in questo campionato di Serie A.

Di seguito una lista di portieri altamente sconsigliati che potrebbero far affondare il vostro Fantacalcio o che rischierete di maledire ad ogni giornata.

Leggi anche >>> Fantacalcio, guida all’asta: assist, chi batte angoli e punizioni

Vid Belec

La Salernitana è appena salita in Serie A tra mille problemi dirigenziali. Il portiere titolare resterà lo sloveno Vid Belec, che lo scorso anno si è ben comportato in Serie B, ma non ha un ottimo rapporto invece con il massimo campionato. Ha già avuto diverse esperienze in A, risultate deludenti. I granata avranno una stagione davvero difficile da affrontare e il pericolo che Belec possa essere protagonista in negativo è molto elevato. Bonus di porta inviolata saranno un vero miraggio.

Alberto Brignoli

E’ stato uno dei protagonisti indiscussi della risalita dell’Empoli in Serie A. Votato come miglior portiere dello scorso campionato cadetto, Alberto Brignoli resterà il titolare degli azzurri. Questa potrebbe essere l’ultima vera opportunità di stabilirsi in A, dopo le 31 reti incassate con il Benevento nella stagione 2017-18 in appena 13 presenze. Alberto potrebbe attrarre come terzo tassello del vostro pacchetto, ma la squadra toscana ricordatevi che lotterà per non retrocedere.

Zoet o Provedel

Lo Spezia non è mai sceso in campo in questo difficile pre-campionato a causa del focolaio Covid. Sarà una stagione ricca di insidie per il club ligure e potrebbe continuare l’alternanza tra Zoet e Provedel. Insomma, rischiereste di acquistare un portiere di quarta fascia e che non ha la certezza di giocare titolare? Meditate gente, meditate.

Lezzerini o Maenpaa

Chi sara il titolare del Venezia? Non lo sa nemmeno l’allenatore Paolo Zanetti. In effetti, Luca Lezzerini non sarebbe ancora in grande condizione fisica e si giocherà il posto con l’esperto Niki Maenpaa, 36enne finlandese. Stesso discorso per lo Spezia, perché acquistare uno dei due estremi difensori del club veneto e rischiare di non averlo a disposizione a causa dell’alternanza?

Lorenzo Montipò

Ha dichiarato di recente di giocare al Fantacalcio e ha avvisato i fantallenatori: “Sarei felice se puntereste su di me“. Segnaliamo un solo dato: 74 reti subite in 37 partite. Lo scorso anno è stato questo il bilancio di Lorenzo Montipò, sfortunato portiere del Benevento che ha disputato un girone di ritorno da incubo. Il classe 1996 ha buone qualità, non vi è dubbio, ma arriva all’Hellas Verona che ha perso il suo guru difensivo per eccellenza – Ivan Juric – per puntare sul calcio offensivo e spregiudicato di Di Francesco. Si prevedono pochi bonus di porta inviolata. Montipò potrebbe allettare, ma non lasciatevi ingannare. Inoltre, non è ancora rientrato al 100% dall’infortunio al ginocchio, motivo per cui nelle gerarchie iniziali del club gialloblu troviamo Ivor Pandur, estremo difensore di 21 anni, ex Rijeka.