Roma, Pallotta e la stoccata ai Friedkin: “Devono…”

L’ex presidente della Roma, James Pallotta, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Notizie.com ed ha avuto modo di parlare del momento del club giallorosso

pallotta roma
James Pallotta, ex presidente della Roma (Foto LaPresse)

James Pallotta è stato il presidente della Roma dal 2012 al 2020. L’imprenditore italo-americano, proprio in relazione al club giallorosso, ha rilasciato una intervista ai microfoni di Notizie.com. 

Pallotta è stato molto criticato dall’ambiente giallorosso e dopo aver ceduto il club ai Friedkin molti sostenitori del club capitolino hanno accolto la notizia con grande entusiasmo.

Leggi anche->Roma-Inter, pessima notizia per Inzaghi: annunciate due assenze per il big match

Roma, Pallotta striglia i Friedkin: “Devono comunicare di più”

James Pallotta, ex presidente del club capitolino (Foto LaPresse)

Nella sua intervista, Pallotta ha in qualche modo strigliano i Friedkin. Secondo l’imprenditore italo-statunitense, i nuovi proprietari del club dovrebbero comunicare un po’ di più con la squadra e con i tifosi. Queste, nel dettaglio, le parole di James Pallotta: “Non va bene che i Friedkin stanno sempre in silenzio, dovrebbero far sentire la loro vicinanza alla piazza”.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA INTEGRALE DELL’EX PRESIDENTE GIALLOROSSO

L’ex numero uno del club giallorosso ha poi ironizzato sull’andamento della Roma in quest’avvio di stagione: “Le cose non vanno bene, ma diranno che sarà sempre colpa mia, è così no?”. Una frecciata all’ambiente che negli anni, come detto, è stato molto duro nei suoi confronti.

Ad ogni modo, Pallotta ha spiegato come sicuramente alla lunga il lavoro di Mourinho pagherà e tutta la società potrà raccogliere i risultati sperati.

Leggi anche->Infortunio El Shaarawy, Roma preoccupata: quante partite salterà