Inter, le possibili avversarie negli ottavi di Champions League

Scopri le possibili avversarie negli ottavi di Champions League dell’Inter che ha concluso al secondo posto il girone D alle spalle del Real Madrid

Inter, le possibili avversarie negli ottavi di Champions League
Inter, le possibili avversarie negli ottavi di Champions League

L’Inter ha centrato l’obiettivo degli ottavi di finale di Champions League. La sfida dell’ultima giornata contro il Real Madrid non ha deciso la qualificazione, ma determinato la classifica del gruppo.

I nerazzurri, ultima italiana ad aver vinto la Champions League (nel 2010 con José Mourinho in panchina), hanno partecipato alla fase a gironi per la quindicesima volta. E hanno raggiunto gli ottavi per la prima volta dal 2011/12, grazie a un 2-0 contro lo Shakhtar Donetsk alla quinta giornata.

La posizione dei nerazzurri è determinante per gli abbinamenti negli ottavi di finale, visto che ciascuna delle prime classificate saranno sorteggiate contro una delle seconde, con due soli vincoli. Non si possono scontrare squadre della stessa nazione o che hanno iniziato la campagna in Champions nello stesso girone. Il sorteggio è in programma lunedì 13.

Leggi anche – Champions League, highlights Real Madrid-Inter: gol e sintesi – VIDEO

Le avversarie dell’Inter negli ottavi di Champions

Le avversarie dell'Inter negli ottavi di Champions
Le avversarie dell’Inter negli ottavi di Champions

Negli ottavi, dunque, i nerazzurri potranno essere sorteggiata contro il Manchester City di Guardiola che ha chiuso in testa il girone A davanti al PSG.

Alla luce del secondo posto, l’Inter può incontrare il Liverpool di Klopp, la squadra inglese più titolata nella storia della Coppa dei Campioni o Champions League. I Reds hanno trionfato sei volte, come il Bayern Monaco, altra possibile avversaria dell’Inter dopo il primo posto nel girone E. La minaccia numero 1 è ovviamente il polacco Lewandowski, terzo cannoniere di sempre nell’era della Champions League.

Difficile l’eventuale sfida con il Manchester United del nuovo allenatore Ralf Rangnick, che ha già dimostrato contro il Crystal Palace un’attenzione e un’applicazione feroci nel pressing alto per il recupero veloce del pallone.

Può poi affrontare l’Ajax, prima del gruppo C, o la squadra che emergerà nel girone ad oggi più incerto, il gruppo G, con Lilla, Salisburgo, Siviglia e Wolfsburg tutte ancora in corsa.