Infortunio Zaniolo, Roma in ansia: l’esito degli esami e i tempi di recupero

Il centrocampista della Roma è uscito per infortunio nel match di Europa League: i tempi di recupero di Nicolò Zaniolo.

Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo (LaPresse)

Il numero 22 giallorosso è entrato nel secondo tempo in CSKA Sofia-Roma, ma dopo 16 minuti di gioco ha accusato un problema all’adduttore. Nicolò Zaniolo è stato costretto ad uscire dopo poco più di un quarto d’ora per infortunio, facendo preoccupare Mourinho. Ancora una volta, il centrocampista è vittima di un problema fisico che interrompe il suo ottimo stato di forma.

E’ una carriera tormentata da infortuni quella di Nicolò, che proprio non riesce a trovare pace. Per quasi due stagioni è stato fuori a causa della rottura ai legamenti e ovviamente ad ogni suoi infortunio i tifosi temono il peggio. Ad oggi, però, la situazione sembra sotto controllo. Ecco quante partite salterà Zaniolo.

Leggi anche >>> Inter, paura per Lautaro Martinez: l’ultim’ora che terrorizza i tifosi

Infortunio Zaniolo, quante partite salterà

Zaniolo
Zaniolo (LaPresse)

A seguito dell’infortunio in CSKA Sofia-Roma, Zaniolo ha effettuato gli esami strumentali che fortunatamente non hanno evidenziato nessuna lesione all’adduttore. Ciò significa che il calciatore resterà fermo per 5-6 giorni e proverà ad essere disponibile per la prossima settimana. Tra l’altro, il match contro lo Spezia non l’avrebbe potuto ugualmente disputare perché squalificato. E così, Nicolò fissa la data del rientro al prossimo weekend, quando i giallorossi sfideranno l’Atalanta.

Per il big match in programma il 18 dicembre, il centrocampista giallorosso non vorrà mancare all’appuntamento. Nel frattempo, Zaniolo farà di tutto per recuperare la condizione ideale e recuperare al meglio da questo nuovo breve stop per infortunio. L’obiettivo è rientrare prima della fine del 2021. La Roma ha bisogno del suo talento.