Chi é Sven Botman: storia e curiosità dell’obiettivo del Milan

Il Milan continua a spingere per l’acquisto di Sven Botman: chi è l’obiettivo rossonero per sostituire in difesa l’infortunato Kjaer.

Botman Milan
Sven Botman, difensore del Lille (LaPresse)

Il Milan continua la ricerca per il sostituto di Simon Kjaer, fuori fino al termine della stagione. Il nuovo difensore è il primo obiettivo per il mercato di gennaio che dovrà consegnare un’alternativa a Stefano Pioli. Al momento ci sono diversi nomi sul tavolo ma la pista più calda porta a Sven Botman, seguito da circa un mese.

Il suo profilo piace tantissimo alla dirigenza rossonera che ha già avviato i contatti col Lille e nei prossimi giorni proverà a impostare la trattativa. Non è semplice arrivare all’accordo perché il classe 2000 è uno dei migliori prospetti della Ligue 1 e servirà uno sforzo economico non indifferente per chiudere l’affare.

In ogni caso c’è tempo fino alla fine del mese e il primo passo sarà trovare un’intesa sulla formula dell’affare per poi ragione sugli eventuali costi dell’operazione. Le parti stanno lavorando anche per capire la disponibilità del giocatore che avrebbe rifiutato l’offerta del Newcastle proprio per dare priorità a un arrivo in Italia.

Milan, Botman si avvicina: le tappe della sua carriera

Botman Milan
Sven Botman, obiettivo di mercato del Milan (LaPresse)

Il Milan spera di accogliere Sven Botman, gioiellino del Lille con cui al primo anno è diventato campione di Francia. Un titolo storico e molto prestigioso considerando la concorrenza del PSG che ha dominato la scena degli ultimi anni.

Leggi anche -> Milan, l’obiettivo di mercato incanta: magia da non credere – VIDEO

Un grande biglietto da visita per il 21enne olandese, cresciuto nel florido settore giovanile dell‘Ajax dove ogni stagione escono fuori i migliori talenti d’Europa. Per lui però non è mai arrivato il debutto in prima squadra e, dopo il prestito all’Heerenveen, è stato ceduto per 8 milioni di euro ai campioni in carica di Ligue 1.

Oggi la sua valutazione è triplicata dopo una stagione vissuta da protagonista al fianco di una guida esperta come José Fonte. La sua particolarità è l’imponente statura (è alto 1,95 cm) e il piede mancino che utilizza anche per l’impostazione da dietro.

Leggi anche -> Milan, Maldini non dimentica Donnarumma: che stoccata al portiere

Ha fatto tutta la trafila nelle nazionali minori senza ancora esordire in quella maggiore, dove è chiuso da van Dijk, De Vrij e De ligt, ma sarà solo questione di tempo. Se dovesse sbarcare a San Siro non sarebbe la prima volta che giocherebbe in questo stadio. L’anno scorso infatti ha avuto modo di farlo in Europa League proprio nell’incrocio contro i rossoneri in un destino che sembra già scritto.