Khvicha Kvaratskhelia, il Messi della Georgia che piace al Napoli: come si pronuncia il nome

Khvicha Kvaratskhelia sempre più vicino al Napoli: come si pronuncia correttamente il nome ed il cognome dell’attaccante georgiano

Mancano diversi mesi all’inizio del calciomercato, ma il ds del Napoli Cristiano Giuntoli non perde tempo per trovare il sostituto di Lorenzo Insigne. L’attaccante e capitano azzurro lascerà il club a fine stagione a causa del mancato rinnovo e partirà per la volta di Toronto, in MLS.

Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia (ANSA)

A questo punto, la società sarebbe stata lesta a puntare un nuovo attaccante ed esterno mancino, già nella lente d’ingrandimento del calcio europeo. Si tratta di Khvicha Kvaratskhelia, ex Rubin Kazan con il quale ha rescisso il contratto in seguito allo scoppio della guerra in Ucraina.

Il giocatore è rientrato in Georgia – Paese di nascita – alla Dinamo Batumi. Un’esperienza sicuramente meno esaltante della Premier League russa, ma è solo di passaggio. Infatti, i rumors sul suo conto sono insistenti: il Napoli avrebbe già chiuso l’affare.

In città, intanto, i tifosi si chiedono come si pronunci questo nome. In effetti, telecronisti e supporter dovranno presto abituarsi ad imparare la pronuncia del cognome del calciatore. Oppure, bisogna subito trovare un soprannome.

Khvicha Kvaratskhelia, come si pronuncia il nome del calciatore georgiano

Kvaratskhelia, attaccante nel mirino del Napoli 20220405 calciotoday
Kvaratskhelia, attaccante nel mirino del Napoli (ANSA)

Secondo qualche ex compagno di squadra del giovane classe 2001, si tratta di un vero fenomeno. Addirittura, Kvaratskhelia è stato soprannominato il Messi della Georgia. Un paragone pesante, ma il calciatore ha già bruciato diverse tappe ed è già diventato un punto di riferimento importante per la sua Nazionale.

Ma come si pronuncia Khvicha Kvaratskhelia per non incappare in errori e gaffe imperdonabili? In georgiano “Kv” si leggono Cu e la T è muta. Dunque, letteralmente sarà Cuaraskelia. Il nome invece? Semplicemente Cuicia.

Sembra chiaro, però, che se l’attaccante dovesse davvero sbarcare a Napoli i tifosi troveranno subito un altro modo per nominarlo. Un po’ come hanno battezzato Mertens in Ciro. La genialità e la creatività dei napoletani non ha limiti.