Calciomercato, addio scout: come verranno scoperti i nuovi talenti

Svolta futuristica nel calciomercato con l’algoritmo americano, ma con padri italiani, che potrebbe rendere obsloleta la figura degli scout.

Il calcio si evolve velocemente giorno dopo giorno, ma una nuova svolta sta per cambiare il mondo del calciomercato. La figura dello scout di talenti potrebbe ben presto estinguersi. A prendere il loro posto un sistema tecnologico di nuova ideazione che proviene dagli Stati Uniti, ma dietro il quale si nasconde l’ingegno italiano.

calcio calciomercato calciotoday 20220512 LaPresse
Stadio della Juventus (LaPresse)

Si chiama Algorithm Soccer Oracle e ufficialmente è nato in Florida. I padri però sono tutti italiani. Per svilupparlo sono stati impiegati quasi un paio d’anni e tanto lavoro da parte di progettisti, ingegneri informatici e match analysts. Recentemente è stato impiegato durante la partita tra Evian contro Bourgoin, in Francia. Tra gli esempi più attuali vi è stato l’esperimento per stabilire “il valore tecnico” della calciatrice Andressa Andres Da Silva. La giocatrice ex-Barcellona presa dalla Roma e considerata “potenziale 350”.

Con questi dati termineranno anche le polemiche dei genitori contro gli allenatori delle giovanili“. E’ quanto dichiarato da Alessio Sundas, padre del progetto. Sarà dunque possibile determinare un valore numerico atto a certificare il talento attuale e predire la crescita futura. Una svolta epocale per il calciomercato.

Come cambia il calciomercato con ASM

calciotoday calciomercato calcio 20220512 LAPresse
Il pallone della Serie A. (LaPresse)

Algorithm Soccer Oracle, o ASM, si candida dunque a rimpiazzare la romantica figura degli scovatori di talenti. Come funzioina? Il club può acquistare l’app per una cifra di circa 8mila dollari per un servizio di 10 partite. I match vengono registrati, quindi inviati al sistema ASM. In seguito il sistema procede ad attuare un lavoro di comparazione con statistiche e dati relativi ai vari calciatori.

Quando il procedimento termina viene determinato un “punteggio”. I parametri considerati per ogni giocatore sono parecchi: accuratezza dei passaggi, dei cross, la percentuale di tackle vinti, fino ai km corsi durante la partita. I punteggi che vanno da 0 a 250 indicano un giocatore con prospettive che possono ambire alla Promozione. Da 250 a 500 invece possiamo considerare già di avere di fronte un futuro professionista, magari anche da Lega Pro. Se il valore determinato oscillerà tra 500 e 750 avremo un prospetto potenzialmente da Serie A, seppur non da top-club. Mentre tutti quelli che supereranno il punteggio di 750 potrebbero essere futuri top-player.