Infortunio Wijnaldum, Felix Afena-Gyan spacca la tifoseria: la posizione di Mourinho

A Roma media e tifosi sono letteralmente in subbuglio dopo l’infortunio di Wijnaldum, tutti o quasi contro il “colpevole” Felix Afena-Gyan.

Doccia freddissima ieri per la Roma, Mourinho e tutti i tifosi. Come tutti ormai sanno durante la partitella un contrasto più duro del dovuto tra Wijnaldum e Felix ha portato alla frattura per il centrocampista arrivato da poco dal PSG. Una delle punte di diamante della campagna acquisti molto ambiziosa dei giallorossi rischia di stare fuori molto a lungo.

roma wijnaldum felix afena calciotoday 20220822 lapresse
Lo sfortunatissimo Georginio Wijnaldum. (LaPresse)

Un dramma sportivo, o poco ci manca, con effetto domino che è già scattato. Perché dopo il danno stanno arrivando le polemiche e i veleni. I tifosi della Roma non l’hanno proprio mandata giù, anzi. Sui social è un vero e proprio massacro contro Felix Afena-Gyan, reo di aver rotto la tibia al neo-acquisto Georgino Wijnaldum, l’uomo che doveva far fare il salto di qualità al centrocampo giallorosso.

Ovviamente da parte di Mourinho e della società si è cercato di fare scudo verso l’attaccante ghanese, chiaramente sotto shock, ma per i tifosi non basta. Dopo la vittoria in Conference League e la campagna acquisti che ha fatto sognare in grande tutta la tifoseria giallorossa, questa tegola non può essere accettata. Non fosse altro perché si tratta di un contrasto in allenamento. Intanto si discute sui tempi di recupero, con la nazionale olandese che spinge per l’operazione, che forse permetterebbe agli Orange di avere il centrocampista a disposizione per il Mondiale.

Felix-Wijnaldum, i tifosi della Roma non perdonano

Felix Afena-Gyan durante la finale di Conference League. (LaPresse)

Sui social il dibattito è apertissimo, anche se le “percentuali” sono piuttosto tendenti dalla parte della condanna. I tifosi non hanno decisamente perdonato Felix Afena-Gyan per la sua sciagurata entrata su Wijnaldum.

Facendo lo slalom tra insulti e improperi vari all’indirizzo di Felix, il tenore dei Tweet contro il giocatore della Roma, peraltro in partenza, è quasi a senso unico. “Afena-Gyan spero che tu possa dormire serenamente questa notte” scrive un sostenitore giallorosso.

Ce n’è un altro invece che fa un’analisi più a 360 gradi: “Ricapitolando un certo Felix Afena-Gyan rischia di farci perdere 7 milioni dalla Cremonese, rallentando anche l’arrivo di Belotti, e ci rompe quello che probabilmente è il nostro centrocampista migliore. In tutto questo non sa nemmeno come è fatto un pallone, bene“.

C’è poi chi entra a sua volta a gamba tesa su chi difende Felix: “Ma poverino Felix sono cose che possono succedere – seguito da una marcata espressione di disaccordo scritta peraltro in caps-lockUn crociato può succedere, un collaterale, uno zigomo rotto. Non una tibia…” Concluso poi con un lapidario “Felix Afena-Gyan via da Roma“.

Mourinho in difesa di Felix

Tra i pochi elementi di spicco nel panorama giornalistico-sportivo che hanno preso le difese del giovane attaccante giallorosso c’è Riccardo Meloni. Il giornalista di Calciomercato.it nonché conduttore di Tv Play si è così espresso: “La shitstorm su Felix Afena-Gyan per quanto successo a Wijnaldum è una follia figlia della costante ricerca di un colpevole. Ci sono infortuni e infortuni e quello di Gini è un evento sfortunato che, però, giocando a calcio può succedere“.

Anche José Mourinho ha preso senza mezzi termini le parti di Afena-Gyan. “A volte il calcio può essere una m***a – ha scritto in un messaggio sociaò -. Ma possono esserlo anche le persone. Chiunque abbia dato inizio alle voci secondo cui un ragazzo fantastico come Felix può essere responsabile dell’accaduto è feccia. Stasera siamo tutti insieme: giochiamo per la Roma, per Wijnaldum e per Felix”.