Lecce-Napoli, voti e pagelle: Llorente mattatore, Farias si salva

Il Napoli vince nettamente a Lecce grazie soprattutto al nuovo acquisto Fernando Llorente, protagonista con una doppietta. Ma a segno sono andati anche Fabian Ruiz e Lorenzo Insigne su rigore. Per i salentini c’era poco da fare contro la superiorità degli azzurri, ma i maggiori quotidiani sportivi non “stroncano” la squadra di Liverani. L’attaccante spagnolo del Napoli è di gran lunga il migliore: 7,5 sia per la Gazzetta dello Sport, che per il Corriere dello Sport. Per la Gazzetta c’è un’insufficienza nel Napoli: è quella del portiere Ospina, che prende 5,5, mentre sul Corriere se la cava con un 6. Spicca anche il 7 allo spagnolo Fabian, assegnato da entrambi i giornali. Insigne è solo sufficiente per la Gazzetta, mentre prende 6,5 dal Corriere. Per il Lecce si registrano poche sufficienze: per Gazzetta e Corriere Farias si salva, prendendo un 6. Più clemente il Corriere dello Sport, che “salva” con un 6 anche Gabriel, Rispoli e Mancosu. Più severa la Gazzetta, che oltre Farias, grazia con un “6” soltanto Majer e Mancosu, autore del gol giallorosso su calcio di rigore.

Malcuit sfida Farias nel match di Lecce
Malcuit sfida Farias nel match di Lecce

Lecce-Napoli, i voti della Gazzetta dello Sport

LECCE: Gabriel 5,5, Rispoli 5, Benzar 5,5, Lucioni 5,5, Rossettini 5,5, Calderoni 5, Majer 6, Tachtsidis 5, Petriccione 6, Tabanelli 5,5, Mancosu 6, Falco 5,5, Lapadula 5,5, Farias 6.

NAPOLI: Ospina 5,5, Malcuit 6, Maksimovic 6, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6,5, Ruiz 7, Zielinski 6,5, Elmas 6, Callejon 6, Insigne 6, Llorente 7,5, Milik 6, Lozano 6

Lecce-Napoli, i voti del Corriere dello Sport

LECCE: Gabriel 6, Rispoli 6, Benzar 5, Lucioni 5, Rossettini 5, Calderoni 5, Majer 5,5, Tachtsidis 5,5, Petriccione 5, Tabanelli 6, Mancosu 6, Falco 5, Lapadula 5, Farias 6.

NAPOLI: Ospina 6, Malcuit 6,5, Maksimovic 6,5, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6,5, Ruiz 7, Zielinski 6,5, Elmas 6,5, Callejon 6, Insigne 6,5, Llorente 7,5, Milik 6, Lozano 6

Leggi anche – Lecce-Napoli 1-4: Llorente spietato, prova di forza degli azzurri