Guardiola potrebbe lasciare il Manchester City, ecco perchè

Guardiola potrebbe lasciare il Manchester City
Guardiola spiega perchè potrebbe lasciare il Manchester City (Getty Images)

Dalle parti di Manchester cominciano a rumoreggiare, il City di Guardiola non naviga in acque tranquille. L’ultima sconfitta subita contro il Wolverhampton ha fatto scivolare i Citizens a -8 dal Liverpool in testa alla classifica. Per una qualunque altra squadra sarebbe una posizione invidiabile, dato il passo che tengono i Reds, ma in casa del Manchester City quest’andatura al trotto non basta più. Gli obiettivi sono altri: cercare di vincere tutto, in un tempo ragionevole.

Essere competitivi su tutti i fronti, lo pensa anche Guardiola che dovunque è andato ha vinto esportando il suo calcio fatto di fraseggi, ampio palleggio e cattiveria sotto porta. Gli è stato più volte accostato, per analogie e controversie, Sarri. Un personaggio a cui Guardiola, suo malgrado, è legato: proprio il toscano ha “preso il posto dello spagnolo” sulla panchina bianconera.

Guardiola potrebbe lasciare il Manchester City, il motivo in un libro

I due nomi, in estate, si sono alternati ripetutamente. In lizza per un posto da allenatore, c’era da sostituire l’esonerato Allegri e, alla fine dei giochi, l’ha spuntata l’ex Chelsea. A dire il vero la candidatura di Guardiola era più un’infatuazione che altro. Anche se c’è chi giura che un contatto fra le parti ci sarebbe stato. Ora, che le cose per Guardiola non sono più stabili come un tempo, l’ipotesi di un divorzio dal Manchester City si fa più concreta. Il tecnico, però, all’interno del libro ‘Pep’s City: The Making of a Superman’ di Lu Martin e Po Ballus che uscirà a breve, precisa: “Il presidente sa che farei un passo indietro se le cose non dovessero andare come pianificato. Farò di tutto per evitarlo”. Una promessa che suona come una sentenza. Mai dire mai, comunque. Nel mondo del calcio ripensamenti ed imprevisti sono sempre dietro l’angolo.

Leggi anche –> Rooney: “Con Guardiola, l’Inghilterra avrebbe vinto tutto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *