Inter, da Sanchez ko a Esposito col rebus Icardi: il punto sull’attacco

Antonio Conte con Lukaku
Inter, da Sanchez ko a Esposito col rebus Icardi: il punto sull’attacco

L’Inter si ritrova dopo la sosta con un attaccante in meno: Alexis Sanchez si è infortunato seriamente. Operazione alla caviglia e lungo stop: ma la stagione non dovrebbe essere compromessa. A gennaio potrebbe tornare a disposizione, se il decorso post operatorio e il programma di recupero fileranno via lisci. Gennaio, appunto: quando riaprirà il mercato e inevitabilmente saranno fatte delle riflessioni.

In attacco Conte ha poche soluzioni: “spunta” il 17enne Esposito

Il reparto offensivo dell’Inter non è così folto: Lukaku è l’attaccante di riferimento, con Lautaro Martinez titolare aggiunto, che potrebbe anche prenderne il posto come prima punta. Senza Sanchez si perde una pedina versatile, che poteva fare più ruoli. Conte potrà comunque contare su Politano, altro “jolly” che ora troverà ancora più spazio, seppur nel ruolo di esterno. Poi c’è il giovanissimo Sebastiano Esposito: appena 17enne, napoletano di Castellammare di Stabia e prodotto del settore giovanile nerazzurro. È considerato un talento vero e gioca nel ruolo di attaccante centrale: l’Inter ha già deciso di tenerlo, impedendogli di partecipare al Mondiale Under 17. Una scelta che ha già suscitato polemiche. Nonostante l’età del ragazzo, Conte lo terrà presente e potrebbe utilizzarlo quando le circostanze lo consentiranno.

Esposito non va al Mondiale Under 17
Esposito non va al Mondiale Under 17 (Getty Images)

Inter, i nomi per gennaio: da Mandzukic a Keita, con Icardi sullo sfondo

Ma gennaio non è così lontano e molto probabilmente l’Inter farà qualcosa sul mercato in attesa di capire come e quando tornerà Sanchez. Per ora Conte non si sarebbe detto preoccupato, ma è obbligatorio fare qualche nome per ipotizzare un rinforzo. Si citano quelli di Ibrahimovic e Mandzukic, ma sarebbero operazioni costose e difficili. Il croato della Juventus, però, è sicuramente sul mercato e rimarrebbe volentieri in Italia. Altra ipotesi è quella che porta a Keita Balde, che l’Inter non ha riscattato dal Monaco quest’estate, rispendendolo al mittente. Marotta lo avrebbe tenuto, ma a una cifra molto inferiore ai 30 milioni fissati per acquistarlo. L’attaccante sarà di nuovo in vendita a gennaio, e il Monaco potrebbe abbassare le pretese: ma un suo eventuale arrivo è da considerare solo se il rientro di Sanchez dovesse andare per le lunghe. Si è parlato anche di Giroud del Chelsea, ma ad oggi non è prevista la sua cessione a metà stagione, soprattutto se il mercato in entrata degli inglesi sarà ancora bloccato. E sullo sfondo c’è Mauro Icardi: l’argentino continua tranquillamente a parlare di un suo futuro a Milano. Da escludere qualsiasi discorso a gennaio, ma il suo rientro a fine stagione va tenuto presente.

Leggi anche – Inter, Sanchez si opera alla caviglia: il cileno torna dopo Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *