Celtic-Lazio, rissa dopo gara, tre arresti. Uno è un tifoso biancoceleste. Bhoys a rischio sanzioni

Lazio, saluti romani dei tifosi: tensione a Glasgow
Lazio, saluti romani dei tifosi: tensione a Glasgow

Alla fine della notizia dei cinque sostenitori della Lazio, che sarebbero stati arrestati a Glasgow nella prima mattinata di oggi, secondo quanto scritto dal giornale scozzese Scotsman, non c’è stato riscontro. Di certo c’è invece che tre persone sono state arrestate per una rissa dopo la partita tra due tifosi scozzesi e uno laziale, tutti fermati e saranno processati per direttissima.

Quanto accaduto invece durante la partita con schermaglie tra le due tifoserie caratterizzate da elementi che hanno richiamato alla politica, sono oggetto di indagini in corso della polizia. La stampa locale ha ripreso i saluti romani da parte della tifoseria laziale durante il corteo prima della sfida e allo stadio non è mancata la risposta dei tifosi scozzesi, che hanno esposto uno striscione con su scritto “Follow your leader” con l’immagine di Benito Mussolini appeso a testa in giù, a simboleggiare la sua morte a piazzale Loreto a Milano.

Striscione esposto durante Celtic-Lazio
Striscione esposto durante Celtic-Lazio

Celtic a rischio sanzioni dalla Uefa

Non è tutto. In queste ore la Uefa sta analizzando i filmati all’interno dello stadio con particolare attenzione al grande striscione esposta dalla Green Brigade, ovvero un grande telo verde con al centro una stella bianca all’interno di un cerchio, che tanto richiama alla somiglianza con l’emblema delle Brigate Rosse, la scritta sopra è eloquente: Brigate verde.

Tifosi del Celtic, striscione delle Brigate verde
Tifosi del Celtic, striscione delle Brigate verde

Celtic-Lazio, le accuse per i tifosi biancocelesti

Priva di fondamento anche la notizia che la polizia avrebbe fermato 5 sostenitori: quattro di loro con l’accusa di violazione della pace, un altro per alcol e resistenza a pubblico ufficiale. Le forze dell’ordine ritengono che circa 1500 laziali abbiano viaggiato per Glasgow e uno dei portavoce ha dichiarato: Siamo a conoscenza di altre segnalazioni e la ricerca di nuove informazioni è in corso“. 

La Lazio intanto sarà costretta a disputare la prossima gara di Europa League, il 7 novembre sempre contro il Celtic, con la Curva Nord chiusa in seguito ai saluti romani apparsi con il Rennes nella sfida del 3 ottobre scorso.

Leggi anche -> Celtic-Lazio, Inzaghi: “Sconfitta immeritata. In Europa strada in salita, niente è perduto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *