Nuovo San Siro, la Giunta di Milano approva: “Sì senza demolire il Meazza”

San Siro patrimonio Unesco, la proposta di un consigliere della Lega

Il nuovo San Siro è stato approvato anche dalla Giunta di Milano, ma non alle condizioni delle due società. Il comune infatti ha ribadito la sua posizione sull’attuale Meazza, che non dovrà essere demolito. Il sindaco Giuseppe Sala, attraverso il suo profilo Facebook, ha confermato il pubblico interesse alla costruzione dell’impianto, ma seguendo certi paletti. Adesso la palla passerà a Milan e Inter che dovranno decidere se continuare ma modificare il progetto o scegliere un’altra area per il nuovo stadio.

San Siro, Sala: “Non rinunciamo all’attuale stadio”

Questo il post social del primo cittadino di Milano: “Sulla questione stadio ci siamo sempre mossi con trasparenza e coerenza. Da subito avevamo detto che avremmo coinvolto prima il Consiglio Comunale e, solo dopo aver avuto il parere di chi rappresenta i cittadini, ci saremmo assunti, come Sindaco e Giunta, la responsabilità di decidere come procedere.Alla luce del percorso compiuto fino ad ora, la Giunta tenutasi in data odierna ha deliberato il pubblico interesse alla proposta di Milan AC e Inter FC sullo stadio, ma eventuali altre opere (ad esempio spazi commerciali, uffici, hotel) saranno autorizzate solo nella misura prevista dal corrente Piano di Governo del Territorio del Comune di Milano”.

Insomma un’apertura alla proposta di Milan e Inter, ma anche dei punti rigidi da rispettare come l’utilizzo dell’attuale San Siro: “La costruzione di un nuovo impianto sportivo ha, comunque, aperto la questione sul futuro di San Siro. Ribadiamo la nostra volontà di non demolirlo e pertanto siamo pronti a valutare soluzioni che non prevedano la rinuncia all’attuale impianto, bensì la sua rinnovazione attraverso altre funzioni”.

Leggi anche – San Siro, la città a favore del nuovo stadio: sondaggio positivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *