Juventus-Milan, Sarri: “Cristiano Ronaldo e De Ligt da valutare. Bonucci determinante. Dobbiamo disintegrare le partite”

Sarri conferenza stampa Juventus Milan

Maurizio Sarri ha parlato alla vigilia di Juventus-Milan, posticipo valido per la dodicesima giornata di Serie A. I bianconeri sono in testa alla classifica e non hanno perso ancora alcun incontro ufficiale in questa stagione, mentre i rossoneri di Stefano Pioli sono alla ricerca disperata di punti.

Sarri ha risposto alle domande dei giornalisti partendo con le condizioni degli infortunati: Cristiano Ronaldo? Vedremo l’ultimo allenamento, so per certo che non ha nulla di particolare o grave, solo un piccolo dolore al ginocchio. De Ligt ha fatto prove in campo piuttosto positive, vediamo oggi”. 

Sarri parla della crescita della squadra e del Napoli

Ramsey ha delle qualità tecniche importanti, il trequartista moderno è ormai più un centrocampista moderno. Ha inserimenti e gol. Bonucci? In questo momento la squadra ha bisogno di lui per esperienza, qualità e organizzazione difensiva. Spero di poterlo far riposare in futuro. In questa prima arte della stagione è stato determinante. Abbiamo margini di crescita individuali e tattici. Cambiando 6-7 giocatori abbiamo fatto qualche errore di troppo. Il nostro limite è che non disintegriamo le partite“, ha dichiarato il tecnico toscano.

Sarri ha poi aggiunto: “In questo momento abbiamo bisogno di un trequartista che ci dia equilibrio. Secondo me sono state sottovalutate le prove di Bernardeschi. Higuain col dente avvelenato? Penso che anche il Milan ce l’abbia nei suoi riguardi. Che abbia bisogno di motivazione importanti per rendere al meglio, lo dice la sua storia. Ci sta dando moltissimo dal punto di vista del gioco. Rabiot? In futuro lo vedo più da vertice basso davanti alla difesa”.

Sull’ammutinamento del Napoli l’ex tecnico partenopeo ha concluso: “Non ho la presunzione di capire cosa sia successo”. 

Leggi anche -> Juventus-Milan, Pioli: “Sono più forti ma hanno punti deboli. Si parte da 0-0. Ibra? Vedremo a gennaio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *