Napoli, Ancelotti sotto esame: esonero possibile solo in un caso

Napoli, Ancelotti sotto esame: esonero possibile solo in un caso
Napoli, Ancelotti sotto esame: esonero possibile solo in un caso

Non c’è pace per il Napoli e nemmeno per Carlo Ancelotti: la squadra azzurra è in difficoltà. Nelle ultime cinque partite quattro pareggi e una sconfitta, considerando anche la Champions. In più il disastro della ribellione dei giocatori contro il ritiro, che ha portato alla luce grosse frizioni tra squadra, società e allenatore. Il presidente De Laurentiis ieri era allo stadio per assistere alla partita col Genoa. Appena finita è andato via infuriato, ma prima avrebbe parlato con l’allenatore. Il patron azzurro è in partenza per gli USA: ci resterà per circa 20 giorni e intanto ha avvisato Ancelotti.

Napoli, Ancelotti sotto esame: rischia l’esonero

Per ora l’allenatore del Napoli è confermato, ma resta sotto esame. De Laurentiis non è un presidente amante degli esoneri, e nel caso di Ancelotti ci sarebbero enormi costi da sostenere. L’unico caso in cui il presidente può valutare seriamente di mandare via il tecnico è la concreta possibilità di finire fuori dalla prossima Champions League. In questo caso il danno economico (circa 50 milioni) sarebbe ben maggiore di tenere Ancelotti a libro paga, e quindi un cambio di allenatore sarebbe necessario per evitare un tracollo economico. Ecco perché De Laurentiis vuole prima capire se davvero il Napoli rischia di non arrivare tra le prime quattro: per questo aspetterà le sfide con Milan e Liverpool, che dirà molto anche sulla possibilità di accedere agli ottavi. De Laurentiis si aspetta punti e prestazioni e convincenti per dare ancora fiducia ad Ancelotti: in caso contrario la panchina del tecnico di Reggiolo può davvero traballare.

Leggi anche – Ancelotti, esonero dal Napoli possibile: ecco chi potrebbe sostituirlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *