Milito: “Inter da scudetto. Lukaku-Icardi? Un affare”. Su Lautaro Martinez…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45
Diego Milito parla dell'Inter
Diego Milito parla dell’Inter

Diego Milito ha parlato alla Gazzetta dello Sport in un’intervista esclusiva, commentando il momento attuale dell’Inter ed esprimendo i propri giudizi sulla squadra e lo staff che i nerazzurri hanno creato nel corso di questi mesi.

L’ex attaccante argentino, vincitore del Triplete con l’Inter, ha parlato proprio dell’inizio di stagione del club di Zhang: “Credo nello scudetto di questa squadra. Sarà duello fino alla fine con la Juve, ma l’Inter è in grado di competere con i bianconeri. La Juventus ha più esperienza a determinati livelli, ma l’entusiasmo che sta regalando l’Inter con l’ottima partenza è enorme. La strada è giusta”.

Parlando di analogie con la sua Inter, Milito ha dichiarato: “Del Triplete si parla molto della gara di Kiev. Ma io dico che la vera svolta fu a Londra con il Chelsea. In quel momento erano i più forti dopo il Barcellona e l’Inter non superava gli ottavi di Champions da 3 anni. Battuto il Chelsea ci siamo resi conto che potevamo vincere il torneo e credo che la partita avuta da questa Inter a Barcellona abbia fatto capire che possono giocarsela con tutti alla pari. Bisogna crescere e chiudere le partite, Dortmund insegna”. 

Lautaro Martinez, Diego Milito esalta le sue doti

Milito parla di Lautaro Martinez, Icardi e Conte

Su Lautaro Martinez, Milito ha dichiarato: “Non mi sorprendo del suo rendimento così elevato. Ero convinto anche tempo fa che avrebbe fatto tutto quello che sta facendo ora. E aggiungo che ha grandi margini di miglioramento, i limiti può imporseli solo lui. Ha la stoffa per diventare un top player“.

“Lo scambio LukakuIcardi? Io dico che è stato un affare. Con Icardi è finita bene, al di là dei giudizi che si possono dare fa fuori. Mauro è andato a Parigi e sta facendo molto bene, e l’Inter l’ha sostituito in maniera corretta con un grande attaccante”, ha detto “El Principe”.

Infine su Conte ha concluso: “Il passato non interessa a noi interisti. E’ un grandissimo allenatore, non ho dubbi, lo sta dimostrando. E’ all’altezza della storia dell’Inter e siamo contenti quando la nostra squadra vince e mostra un calcio positivo”.

Leggi anche -> L’Inter accelera il rinnovo di Lautaro: la clausola può sparire o raddoppiare