Liverpool-Napoli, Ancelotti: “De Laurentiis ci ha ringraziato. Ora passiamo il turno”

Carlo Ancelotti convinto della scelta su Insigne
Ancelotti nel post gara contro il Liverpool

Il Napoli trova un pareggio importante contro il Liverpool ad Anfield, ora basterebbe un punto con il Genk per passare alla fase successiva di Champions League. L’umore sembra ottimo e non è affatto scontato. Specialmente dopo gli ultimi accadimenti intorno alla squadra, persino De Laurentiis sembra contento del successo partenopeo. Per qualche ora dunque non si parla di multe e sanzioni, ma solo spazio alle congratulazioni. Il patron le fa su Twitter, Ancelotti in conferenza stampa nel post gara. Ecco le sue parole:

Questa partita può essere un punto a capo dopo i recenti problemi?

“Abbiamo ritrovato lucidità, in questo periodo la squadra è consapevole dei problemi che stiamo affrontando. Si cerca di uscirne tutti insieme, pian piano ce la stiamo facendo. Era importante fare una buona partita qui, non tanto per il risultato ma per dimostrare che siamo vivi e possiamo dire la nostra anche in campionato”.

Allan come l’ha visto: è stato il migliore?

“Allan migliore in campo? Sta tornando ai suoi livelli, ha fatto la stessa partita anche contro il Milan, dimostra ancora una volta di essere fondamentale”.

Ha sentito De Laurentiis? Come le è sembrato?

“Il presidente l’ho sentito. Era molto contento per la partita, più che un segno di distensione, ha sottolineato di voler parlare con i calciatori. È un segnale positivo anche se noi abbiamo dato sempre il massimo, a prescindere dalle situazioni interne”.

Questa può esser definita la gara della svolta?

“L’ho detto ieri, è vero, abbiamo perso punti in campionato ma ero certo che saremo tornati presto a giocare sui nostri livelli. Adesso ogni partita sarà una verifica, c’era molta attesa sulle partite contro Milan e Liverpool: qualcuno si aspettava delle goleada che non ci sono state ma la squadra ha sempre dimostrato solidità. Di Lorenzo? Avrebbe giocato a sinistra se Mario Rui non fosse stato bene, ieri ho deciso di farlo giocare a destra”.

Al netto di tutto, il Liverpool ha dimostrato di tenere botta quasi ad ogni sussulto…

“Il Liverpool è una squadra strepitosa ma ci soffre, ero certo che avremo fatto un’ottima partita ma non sempre significa riuscire a far risultato contro di loro. Non sarà stata una gara mirabile dal punto di vista estetico, ma abbiamo dimostrato una solidità difensiva ottima. Il nostro obiettivo era passare il turno. Adesso manca un punto”.

Di Lorenzo e Callejon come li ha visti stasera?

“Di Lorenzo fa lo stesso lavoro che fa Callejon, mi sono piaciuti entrambi per il coraggio e la personalità dimostrata in campo. Moduli? Non andate a cercare il sistema più o meno efficace. Si può passare dal 4-4-2 al 4-3-3, dipende da come la interpretano i singoli. Stasera a tratti sembravamo messi in campo con il 3-5-2, ma l’attitudine cambia a seconda delle esigenze”.

Leggi anche –> Liverpool-Napoli, Giuntoli carica la squadra: “Siamo uniti, non pensiamo ad altro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *