Juventus, l’addio della Aluko: “Razzismo a Torino, me ne vado”

Juventus, l’addio della Aluko: “Razzismo a Torino, me ne vado"
Juventus, l’addio della Aluko: “Razzismo a Torino, me ne vado”

È un amarissimo addio alla Juventus, quello dell’attaccante Eniola Aluko, calciatrice nigeriana della squadra bianconera. Andrà via a causa del razzismo, una notizia che dà i brividi: “A volte Torino sembra un paio di decenni indietro nei confronti di “persone differenti”.

Juventus femminile, la Aluko va via per il razzismo

“Sono stanca di entrare nei negozi e avere la sensazione che il titolare si aspetti che rubi”, ha spiegato la Aluko in nella sua rubrica sul “Guardian“, un blog dedicato al calcio femminile. Da qualche giorno ha lasciato l’Italia per tornare in Inghilterra ed è stata intervistata sui motivi del suo addio alla Juventus e alla città di Torino: “Non sono poche le volte in cui arrivi all’aeroporto e i cani antidroga ti fiutino come se fossi Pablo Escobar”, ha spiegato l’atleta, che però non indica chiaramente il razzismo come motivo del suo addio alla Juventus. La Aluko ha fatto un invito alla Juventus, vale a dire di trattare i calciatori stranieri come se “Fossero a casa”, perché “E’ una parte fondamentale di un progetto a lungo termine”.

Leggi anche – Juventus, Eni Aluko provoca: “Guardiola mai in finale di Champions senza Messi. Klopp ha vinto con Origi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *