Milan, Piatek crisi senza fine: sguardo perso e record partite senza gol

Piatek in crisi, con il Milan non segna più
Piatek in crisi, con il Milan non segna più

Krzysztof Piatek vive una crisi profonda dall’inizio di questa stagione. L’attaccante del Milan è rimasto a secco di gol anche nella trasferta contro il Parma giocata oggi e valida per la quattordicesima giornata di Serie A, prolungando un lungo digiuno.

Piatek è arrivato al Milan lo scorso gennaio, per essere poi riscattato in estate a 38 milioni di euro. Dopo la splendida stagione scorsa, i tifosi rossoneri hanno riposto in lui le proprie speranze anche per questo campionato, ma il polacco sta deludendo le aspettative.

Milan, Piatek non segna più: è record negativo

Il centravanti ha realizzato solamente 3 gol in questa stagione con i rossoneri e la sua ultima rete risale al 20 ottobre scorso nel match contro il Lecce, dove ha trasformato un calcio di rigore. La maledizione della maglia numero 9 del Milan sembrerebbe aver colpito anche il “Pistolero”, che era parso infallibile lo scorso anno.

Piatek, a secco di gol da oltre un mese
Piatek, a secco di gol da oltre un mese

Sostituito al 64′ della partita contro il Parma, Piatek si è seduto in panchina con uno sguardo spento e perso. La tristezza negli occhi dell’attaccante è stata una testimonianza ulteriore di quanto pesi, sulle condizioni psicologiche del giocatore, il record negativo di 6 partite senza un gol.

Al termine della gara, Stefano Pioli ha dichiarato: “E’ normale che Piatek non sia sorridente perchè vorrebbe segnare, vogliamo aiutarlo e lui deve essere aiutato. Quando vedo giocatori che si allenano bene e sono responsabili io non chiudo la porta a nessuno”. La fiducia da parte del suo allenatore potrebbe diventare fondamentale per Piatek, la cui posizione nel Milan, però, sembrerebbe essere stata messa in dubbio dalle voci di un possibile arrivo di Ibrahimovic e da un presunto interessamento del Borussia Dortmund nei suoi confronti.

Leggi anche -> Milan, Piatek è un disastro: solo Ibrahimovic può risollevare l’attacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *