Lazio-Juve, Inzaghi ci crede: “Dobbiamo essere ambiziosi, guardiamo all’insù”

Inzaghi nel post gara contro la Juventus
Inzaghi nel post gara contro la Juventus

La Lazio sta vivendo un vero e proprio periodo d’oro. Stato di forma ottimale, bel gioco, grinta e vittorie. L’ultima, all’Olimpico, contro la Juventus è netta e perentoria. 3-1 e tutti contenti, i biancocelesti. La Vecchia Signora soffre e non basta il gol in apertura di Cristiano Ronaldo. La curva nord sogna, canta e sussurra quella parola che si fa fatica a pronunciare: scudetto. È presto per fare pronostici, ma la squadra di Inzaghi può giocarsela per il vertice della classifica. Il commento del mister biancoceleste nel post gara:

Dopo questa partita la guarda la parte alta di classifica?

“Sono convinto di questa squadra. Dobbiamo essere ambiziosi, guardare avanti. Il calcio è questo. La società mi è stata vicino anche nei momenti difficili, ora i risultati con questo gruppo stanno arrivando. Non dobbiamo accontentarci ma goderci questa vittoria, da anni non accadeva. È giusto guardare avanti sapendo che nel calcio i giudizi variano, ma stiamo meritando. Un plauso a questi ragazzi”.

Verticalmente giocate il miglior calcio d’Europa. Forse alla pari del Liverpool…

“Diciamo che il primo tempo abbiamo faticato un pochettino. La Juventus ci aveva preso le misure, ma i ragazzi poi sono stati bravissimi devono essere sempre così forti e disponibili. Possiamo toglierci belle soddisfazioni con questa leggerezza e disinvoltura”.

Ora i tifosi ci credono, voi come la state vivendo?

“Noi dobbiamo essere scaltri a non farci trascinare dalla sbornia, quando le cose non vanno bene dobbiamo essere concentrati. La curva ora ci trascina, ma bisogna guardare partita dopo partita sapendo che i giudizi nel calcio cambiano velocemente. Giocare partite del genere è un orgoglio”.

Lazio-Juventus, Inzaghi: “I giudizi nel calcio cambiano velocemente, prima ci sottovalutavano e oggi ci esaltano”

Giocate alla pari di Juventus e Inter, riuscite anche a subire meno. Dove potete arrivare? 

“Una squadra concentrata subisce meno di volta in volta. Nel primo gol potevamo fare meglio, ma contro la Juventus devi accettarlo. Tanto di cappello. La mia squadra ha ancora margini per migliorare. Giovedì andiamo a Rennes a giocarci le nostre chances”.

Leggi anche –> Serie A, highlights Lazio-Juventus: gol e sintesi del match – VIDEO 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *