Sampdoria-Juventus, Sarri ragiona sul tridente e polemizza sul calendario della Lazio

Sarri conferenza Sampdoria-Juventus
Sarri in conferenza per Sampdoria-Juventus

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Juventus, partita valida per la diciassettesima giornata di Serie A e in programma alle 18:55. I bianconeri sono reduci da un successo in casa per 3-1 sull’Udinese, mentre i blucerchiati hanno vinto il derby contro il Genoa.

Sarri ha risposto alle domande dei giornalisti partendo con l’analisi del tridente Cristiano RonaldoHiguainDybala: “Se lo sfrutterò in campo contro la Samp? Voglio vedere le condizioni dei giocatori, l’allenamento di ieri è stato esclusivamente defaticante. In questo momento sinceramente non lo so“. 

Il tecnico bianconero ha poi parlato del calendario: “Va bene così com’è. C’è stato però un errore, quello di far giocare la Lazio di lunedì. Se avessero disputato la partita di sabato o domenica avrebbero potuto scendere in campo domani come noi. 

Juventus, Sarri sugli infortunati, il Lione e la Sampdoria

Maurizio Sarri ha poi commentato i primi mesi alla Juventus: “L’impressione è di una società presente e forte, con questa grandissima mentalità per continuare a vincere“. Su Rabiot ha aggiunto: “E’ in crescita, dà la sensazione di aver bisogno di giocare”. 

Il tecnico bianconero ha poi dato aggiornamenti sugli infortunati” Szczesny out domani? Probabilmente si. Vediamo oggi. Gli attaccanti stanno bene, poi alcuni stanno tornando dagli infortuni come ad esempio Douglas Costa e Ramsey. Oggi parlerà con dottori e diretti interessati, perchè devo ascoltare anche loro”.

Sarri ha parlato anche della sfida contro il Lione di Champions League dopo il sorteggio di ieri: “In questo momento, sinceramente, mi interessa zero. In mezzo ci sono 15 partite e il mercato. Un ottavo di Champions è comunque complicato, a prescindere dagli avversari. La grande paura era il Real Madrid“.

“La partita contro la Sampdoria sarà difficile, soprattutto considerando come loro abbiano ritrovato entusiasmo dopo aver vinto il derby. Le squadre di Ranieri sono sempre difficili da battere. Bisogna ripetere una prestazione di grande livello, ha concluso l’allenatore toscano.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo, Mendes fa chiarezza sul futuro alla Juventus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *