Samp-Juve, Sarri: “Ronaldo è rimasto in aria un tempo infinito. Higuain? Si è spento nel secondo tempo”

Samp-Juve, Sarri: "Ronaldo è rimasto in aria un tempo infinito. Higuain? Si è spento nel secondo tempo"
Samp-Juve, Sarri: “Ronaldo è rimasto in aria un tempo infinito. Higuain? Si è spento nel secondo tempo”

Il primo anticipo della 17.a giornata di Serie A è andato alla Juventus. La squadra di Maurizio Sarri ha superato la Sampdoria grazie a due prodezze di Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo. Tre punti pesanti per i bianconeri che, ora, sono primi in solitaria a + 3 sull’Inter.

Al termine del match, Maurizio Sarri ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo vinto per la bravura dei nostri due attaccanti, bellissimo il gol di Dybala, bellissimo il gol di Ronaldo, è rimasto in area un tempo infinito. Buono il primo tempo, nel secondo tempo siano stati più confusionari, ma non abbiamo rischiato neanche tanto, dispiace un po’ non averla chiusa prima”.

Sul gol subito, Sarri ha detto:” Il gol è stata una nostra ingenuità”. Sulle sostituzioni, poi, ha proseguito: “I ragazzi stanno giocando continuamente ed erano un po’ stanchi, ma si, nel secondo tempo ci siamo allungati un po’, concedendo più spazi ed è venuta fuori una partita più rischiosa. In questo momento abbiamo Ramsey e Douglas Costa che stanno cercando di recuperare una condizione migliore, e che possono giocare solo uno spezzone di partita”.

Sulla sostituzione di Dybala, invece, il tecnico della Juventus ha affermato: “A volte potrà succedere che non scenderà in campo neanche dal primo minuto, ci saranno delle parte in cui non giocheranno tutti e tre insieme. Higuain? Primo tempo buono, nel secondo si è un po’ spento. Il tridente? L’aspetto primario sarà la loro condizione fisica, quando sono in un momento come quello attuale si valutano gli avversari e si decide, adesso sono in buone condizioni fisiche tutte e tre”

Sarri: “Rabiot? Vale di più di quello che ha mostrato. Demiral? Ha grande enregia”

L’allenatore toscano ha parlato anche della crescita di Rabiot e Demiral: “Sta venendo fuori ha trovato queste tre partite consecutive ed è andato in crescendo, non ha ancora espresso tutto, è in momento di crescita, sia dentro che fuori dal campo, ha ancora molto da esporre, il suo potenziale è migliore di quello che ha espresso. Demiral ha grande energia positiva addosso, e deve essere sfruttato. È un ragazzo che in allenamento cresce, allora lo metto dentro, ciò che ha dimostrato in allenamento lo sta facendo vedere in partita e allora rimane dentro”

A chi gli ricorda che con il successo di oggi ha raggiunto quota 100 vittorie in Serie A in 169 partite, Sarri ha risposto così. “Siamo collegati alle squadre che alleniamo, negli ultimi anni ho allenato squadre con percentuale di vittorie molto alte, se rimanevo ad Empoli ci avrei messo di più”.

Leggi anche -> Serie A, Highlights Sampdoria-Juventus: gol e sintesi del match – VIDEO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *