Inter-Genoa, Conte: “42 punti a Natale non sono un caso, merito dei ragazzi. Siamo cresciuti molto”

Conte nel post gara di Inter-Genoa
Conte nel post gara di Inter-Genoa

L’Inter vince ancora in casa, contro il Genoa. Arrivare al Natale con altri tre punti in cascina è fondamentale, contro il Genoa Lukaku fa doppietta, segna anche Esposito a San Siro davanti al suo pubblico. Emozioni anche per Gagliardini che ha contribuito al poker nerazzurro, ciliegina sulla torta – contro il Grifone – a impreziosire un avvio di stagione che non si vedeva da qualche anno. Conte ha dato nuova linfa a questo gruppo, che ormai non può nascondersi più: nella lotta al vertice ci sono anche i nerazzurri. Le parole del mister nel post gara:

Questa vittoria è un’ulteriore dimostrazione di crescita?

“Non penso che dovevamo aspettare oggi per dire che la squadra è cresciuta. Le difficoltà hanno forgiato tutto il gruppo. Non dobbiamo mai smettere di credere nel lavoro, se a Natale siamo con 42 punti è grazie alla disponibilità dei ragazzi. C’è voglia di crescere, buona partita nonostante difficoltà e assenze. Quando hai a disposizione questo collettivo sereno e pronto puoi solo essere contento, chiunque mette avanti la squadra a sé stesso”.

Ha scritto la letterina a Marotta per chiedere qualcuno a Natale?

“Oggi non devo scrivere lettere, mancherei di rispetto a ragazzi straordinari. Diventa difficile esigere. Si è lavorato con giocatori incredibili, nelle difficoltà siamo cresciuti tanto. Dobbiamo continuare e stupire. Dare tutti noi stessi e fare il meglio possibile”.

Inter-Genoa, Conte: “Noi gruppo forgiato nelle difficoltà. Difficile esigere qualcosa in più”

Due parole sul gol di Esposito…

“Partiamo dal presupposto che stiamo parlando di un giocatore cresciuto in maniera importante. Non ho mai avuto paura di schierarlo: è serio, sveglio e a livello familiare è avvezzo a queste cose. Suo padre faceva l’allenatore, ma ci sarò anche io a tenerlo sul binario giusto. Sono contento comunque per quel che sto facendo con questi ragazzi”.

Questo gruppo va in vacanza con maggiore consapevolezza…

“Mi trovi d’accordo, hai ragione. Loro sanno bene che comunque hanno meritato le vacanze, so che sono responsabili e non dobbiamo mollare. Festeggiamo ma con parsimonia, non bisogna mai mollare. Sono sereno perchè in cinque mesi e mezzo mi hanno dato tutto, un piacere allenarli. Sono eccezionali. Migliorati ovunque. È stato un dare avere”.

Leggi anche –> Serie A, highlights Inter-Genoa: gol e sintesi della partita – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *