Premier League: il Chelsea batte il Tottenham e rovina il Natale di Mourinho

Premier League: il Chelsea batte il Tottenham e rovina il Natale di Mourinho
Premier League: il Chelsea batte il Tottenham e rovina il Natale di Mourinho

Il Chelsea allunga in zona Champions League e rovina la festa di Jose Mourinho. Il Tottenham cede 2-0 e chiude in dieci per un gallo di reazione violento di Son. La doppietta di Willian, mattatore della serata, decide la partita.

Willian show, seconda doppietta in Premier

Il Chelsea controlla da subito la partita. Al 12’ Willian rompe l’equilibrio: grande azione personale e Blues in vantaggio. Continua la serie negativa delle squadre di Mourinho che hanno tenuto la porta inviolata solo una volta nelle ultime 13 partite in tutte le competizioni. La reazione degli Spurs vive di deboli e occasionali fiammate. Al 29’ Kane ispira Son che però non trova la porta.

Così nel finale di tempo il Chelsea raddoppia. L’arbitro prima lascia correre, poi rivede al VAR il fallo in area su Marcos Alonso e assegna il rigore al Chelsea. Fredda e precisa l’esecuzione di Willian che firma la sua seconda doppietta in Premier League in 215 presenze, dopo quella realizzata contro lo Stoke City nel 2016.

Il suo gol su rigore è la centesima rete dei Blues contro il Tottenham in Premier. Solo il Liverpool contro il Newcastle, il Manchester United e l’Arsenal contro l’Everton hanno segnato più gol contro uno stesso avversario.

Il Chelsea segna ancora, ma Abraham è in fuorigioco nel momento in cui tocca in rete dopo la respinta di Gazzaniga sul tiro di Marcos Alonso. E il gol viene annullato.

Il Tottenham chiude in dieci, rosso a Son

La partita si complica per la squadra di Mourinho che a metà secondo tempo resta in dieci. Espulso Son dopo un consulto con il VAR. Il coreano alza il piede a martello sul petto dell’ex Roma Rudiger. Gli assistenti in sala VAR giudicano da rosso la reazione violenta e Son viene espulso.

Lampard toglie Kovacic per Jorginho, Mou che ha sostituito Eriksen con Dier all’intervallo si gioca gli ultimi due cambi: N’dombele per Moura e Rose per Vertonghen. Il Chelsea, forte della superiorità numerica, controlla un derby che ormai non ha più niente da dire. Nonostante otto, lunghissimi minuti di recupero.

Leggi anche – Premier League, il Manchester United cade contro il Watford

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *