Tottenham, Mourinho sulla rimonta Champions: “Come le squadre penalizzate da Calciopoli”

Tottenham, Mourinho sulla rimonta Champions: "Come le squadre penalizzate da Calciopoli"
Tottenham, Mourinho sulla rimonta Champions: “Come le squadre penalizzate da Calciopoli”

Josè Mourinho ha preso in mano il Tottenham, per cercare di qualificarlo in Champions League. Una missione complicata ma non così impossibile da raggiungere, mancando ancora metà stagione. Gli Spurs erano in ritardo di oltre dieci punti in classifica e già a fine dicembre sono arrivati a meno tre dal quarto posto, occupato dal Chelsea. E’ stata un’ottima partenza per il tecnico portoghese, capace di raccogliere subito buoni risultati. Una serie positiva che ha rilanciato l’ex squadra di Pochettino, adesso più vicina all’obiettivo.

Mourinho: “Sono partito da -12, non sarà semplice”

La rimonta però non è ancora completata e poi bisognerà tenere il vantaggio, come sottolineato dallo stesso Mourinho con un curioso paragone: “In Italia dopo Calciopoli c’erano squadre che partirono con 5 o 6 punti di penalizzazione che condizionò la loro classifica. Io al Tottenham sono partito da -12, non è facile recuperare”. Queste dichiarazioni, arrivate dopo il successo nel Boxing Day contro il Brighton, stanno facendo discutere perché il confronto con la Juventus forse è un po’ troppo azzardato.

Leggi anche – Premier League, Mourinho vince in rimonta: il Tottenham festeggia il Boxing Day

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *