Napoli-Juventus, Sarri: “Pensavamo di vincerla camminando, emozionante tornare qui”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:40
Napoli-Juventus, Sarri: "Pensavamo di vincerla camminando, emozionante tornare qui"
Napoli-Juventus, Sarri: “Pensavamo di vincerla camminando, emozionante tornare qui”

La Juventus cade 2-1 a Napoli, la vecchia casa di Maurizio Sarri. E’ la seconda sconfitta in campionato per i bianconeri, dopo quella subita contro la Lazio. Un’occasione sprecata per allungare su Inter e Lazio, che avevano pareggiato nelle ore precedenti. Le inseguitrici guadagnano così un punto sul primo posto, occupato sempre dai campioni d’Italia.

Juventus, Sarri: “Ci serva da lezione, non c’entrano gli altri risultati”

Il risultato di stasera però non può piacere al tecnico della Juventus, intervenuto a fine partita a microfoni di Sky Sport: “Siamo stati passivi per tutta la partita, sotto ritmo camminando tocca la palla cento volte. Abbiamo pressato fuori tempo, eravamo mentalmente blandi, forse pensavamo di vincere camminando”.

Maurizio Sarri ha spiegato ancora le ragioni di questa sconfitta: “Una partita sbagliata a livello di approccio e d’interpretazione fisica e mentale. Non possiamo essere quelli di stasera contro un avversario che ha fatto il minimo per vincere. Gli altri risultati non c’entrano, se mai erano uno stimolo per allungare, non in meno. La squadra non funzionava, non solo il tridente d’attacco. E’ difficile valutare un singolo reparto di fronte allo scarso atteggiamento della squadra”.

Questa era una partita particolare per l’ex tecnico del Napoli, per la prima volta da avversario al San Paolo: “Prevale sempre la partita, uno cerca di estraniarsi da tutto poi è chiaro che Napoli rappresenta una tappa particolare, è stato piacevole ed emozionante tornarci. Non mi da fastidio perdere a Napoli, devo molto a quei ragazzi e se si tolgono dai problemi sono anche contento. Speravo solo iniziassero dalla prossima settimana”

Leggi anche – Serie A, Highlights Napoli-Juventus: gol e sintesi della partita – VIDEO